domenica, Gennaio 23, 2022
Home > Anticipazioni TV > Anticipazioni per il Grande Teatro di Stefano Accorsi in TV del 26 dicembre alle 21.15 su Rai 5: “Giocando con Orlando”

Anticipazioni per il Grande Teatro di Stefano Accorsi in TV del 26 dicembre alle 21.15 su Rai 5: “Giocando con Orlando”

giocando con orlando

Anticipazioni per il Grande Teatro di Stefano Accorsi in TV del 26 dicembre alle 21.15 su Rai 5: “Giocando con Orlando”

(none)

Su Rai5 (canale 23) con Marco Baliani e Stefano Accorsi 

Attore, regista e drammaturgo, Marco Baliani ha trasformato i 38.746 versi dell’Orlando Furioso nello spettacolo “Giocando con Orlando”, in onda domenica 26 dicembre alle 21.15 su Rai5. Un’inedita ballata in rime ariostesche e una “singolar tenzone”, rima dopo rima con Stefano Accorsi. 

Accorsi interpreta sempre il paladino Orlando – come nel precedente spettacolo “Furioso Orlando”, sempre in coppia con Baliani – ma è anche il cantore che aggancia i vari episodi nel flusso della storia. Marco Baliani invece è un fool, un regista in scena, pronto ad essere spalla e comprimario, a tendere trappole e inventare strofe.

Lo spettacolo parte sempre dalle due storie d’amore principali: il paladino Orlando che insegue la bella Angelica e la guerriera cristiana Bradamante innamorata di Ruggiero, cavaliere saraceno destinato alla conversione, per poi moltiplicare i personaggi, creandone altri intorno, mostri compresi, per condurli a giocare sulla corrispondenza delle rime infilate in un ritmo galoppante, con molta improvvisazione verbale, con rime difficili da trovare, con gesti difficili da compiere.

Mimmo Paladino con i suoi celebri cavalli, realizza la giostra per i duelli, gli amori, gli scontri e gli incontri dei cavalieri che appaiono e scompaiono nel girotondo che il gioco impone. In un impianto scenico firmato da Daniele Spisa si muovono i costumi di Alessandro Lai nel disegno luci di Luca Barbati.

Registrato al Teatro Ambra Jovinelli di Roma nel 2014, per la regia di Marco Odetto.

Stefano Accorsi (Bologna2 marzo 1971) è un attore italiano. Stefano Lelio Beniamino Accorsi nasce a Bologna nel 1971 e vive la sua infanzia nel paese dei suoi genitori, in una frazione di BudrioBagnarola.

Dopo la maturità scientifica al Liceo Sabin, si iscrive alla Scuola di Teatro Alessandra Galante Garrone di Bologna, spinto da una piccola esperienza nel film Fratelli e sorelle (1991), avuta rispondendo a un annuncio di Pupi Avati sul Resto del Carlino. Subito dopo il film è protagonista in telefilm per ragazzi destinati all’home video e prodotti dalla San Paolo Audiovisivi, con il titolo Il videocatechismo.

Nel 1992 è coprotagonista insieme con Andrea Santonastaso, figlio del comico Pippo Santonastaso, nel film di Luigi Zanolio Un posto. Nel 1993 si diploma ed entra nella Compagnia del Teatro Stabile di Bologna.

L’anno successivo lavora in una serie di spot pubblicitari per il gelato Maxibon; la battuta in inglese maccheronico «Du gust is megl che uan» diviene un tormentone ed entra nella cultura popolare. Nel 1995 appare nel videoclip degli 883Una canzone d’amore.

Nel 1996 con il film Jack Frusciante è uscito dal gruppo, tratto dal romanzo di Enrico Brizzi, ottiene un inaspettato successo, che dà inizio alla carriera cinematografica, consacrata con Radiofreccia, film di Ligabue al debutto come regista col quale vince un David di Donatello come miglior attore protagonista.