domenica, Gennaio 23, 2022
Home > Mondo > Attentatore suicida uccide almeno 6 persone in un ristorante dell’est del Congo

Attentatore suicida uccide almeno 6 persone in un ristorante dell’est del Congo

Attentatore suicida

Attentatore suicida uccide almeno 6 persone in un ristorante dell’est del Congo

Un attentatore suicida ha colpito sabato un ristorante nella città orientale di Beni, nella Repubblica Democratica del Congo, uccidendo almeno 6 persone oltre a se stesso. Le autorità provinciali accusano i ribelli del gruppo delle Forze democratiche alleate (Adf). “L’attentatore suicida, a cui è stato impedito dalle guardie giurate di fare irruzione nel locale gremito di clienti ha attivato la bomba all’ingresso. Il bilancio ancora provvisorio è di sei morti, oltre al kamikaze e 13 feriti, ricoverati negli ospedali locali”, ha fatto sapere il generale Sylvain Ekenge.

Tra le vittime ci sono due donne e una ragazza adolescente, ha detto il funzionario della sicurezza.

Sylvain ha affermato che gli insorti delle Forze democratiche alleate (ADF), un gruppo allineato con lo Stato Islamico, avevano attivato una “cellula dormiente” a Beni per prendere di mira i cittadini, ma non ha fornito prove che li collegassero all’esplosione.

L’ADF non ha immediatamente rivendicato la responsabilità dell’attacco. Sabato sera, il presidente della RDC Felix Tshisekedi ha dichiarato in una dichiarazione su Twitter che “condanna fermamente” l’attacco “odioso”. Il Congo e il vicino Uganda hanno lanciato una campagna militare nell’area alla fine di novembre contro l’ADF, con l’Uganda che ha sferrato attacchi aerei e di artiglieria contro le loro basi e inviato migliaia di truppe oltre il confine. I funzionari hanno precedentemente accusato il gruppo di attentati nella regione.

Il sindaco di Beni, Narcisse Muteba Kashale, in precedenza aveva detto alla radio locale che una bomba era esplosa nel centro della città. “Per sicurezza, chiedo alla popolazione di restare a casa”, ha detto il sindaco.Un giornalista della Reuters nelle vicinanze ha detto di aver sentito un’esplosione intorno alle 19:00 ora locale, subito dopo la messa cattolica pomeridiana, vicino alla strada principale della città, seguita da colpi di pistola.

Il portavoce della polizia Nasson Murara ha detto che gli agenti hanno sparato proiettili veri per disperdere una folla inferocita che ha tentato di impedire agli investigatori di accedere alla scena dell’esplosione. Nessuno è rimasto ferito, ha detto. Le immagini condivise sui social media hanno mostrato dozzine di sedie verdi sparse lungo una strada, alcune sciolte o fumanti. Tra i rottami si potevano vedere almeno quattro corpi, tra cui quello di una bambina. Reuters non ha potuto verificare immediatamente l’autenticità delle immagini.

La campagna congiunta congolese e ugandese, lanciata il 30 novembre, aveva pianificato di colpire quattro campi dell’ADF, di cui due nell’area di Beni, ha detto un generale ugandese all’inizio di questo mese. Beni è stata scossa da due esplosioni a giugno in una chiesa cattolica. 

La Notizia.net è un quotidiano di informazione libera, imparziale ed indipendente che la nostra Redazione scrive senza condizionamenti di alcun tipo perché editore della testata è la Associazione culturale “La Nuova Italia” che opera senza fini di lucro con l’unico obiettivo della promozione della nostra Nazione, sostenuta dall’attenzione con cui ci seguono i nostri affezionati lettori che ringraziamo di cuore per la loro vicinanza. La Notizia.net è il giornale online con notizie di attualità, cronaca, politica, bellezza, salute, cultura e sport. Il direttore della testata giornalistica è Lucia Mosca.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright La-Notizia.net