giovedì, Maggio 19, 2022
Home > Anticipazioni TV > Anticipazioni per “Dritto e Rovescio” del 27 gennaio alle 21.25 su Rete 4: ospite Clemente Mastella

Anticipazioni per “Dritto e Rovescio” del 27 gennaio alle 21.25 su Rete 4: ospite Clemente Mastella

dritto e rovescio

Anticipazioni per “Dritto e Rovescio” del 27 gennaio alle 21.25 su Rete 4: ospiti Andrea Romano e Clemente Mastella

Questa immagine ha l'attributo alt vuoto; il nome del file è image-3.png

Giovedì 27 gennaio, in prima serata su Retequattro, nel nuovo appuntamento con “Dritto e rovescio”, Paolo Del Debbio commenterà con Andrea Romano e Clemente Mastella gli aggiornamenti sul fronte Quirinale alla luce delle ultime votazioni e con gli occhi puntati sulla tenuta del Governo.

Con Giovanni Donzelli, Antonio Razzi e Matteo Ricci si affronteranno altre tematiche legate all’attualità: dall’aumento del costo della vita per gli italiani, alla crisi affrontata dalle imprese che non ricevono ristori, fino allo scenario internazionale che lascia intravedere venti di guerra in Paesi vicini. 

Durante la serata, con il Prof. Matteo Bassetti, si analizzerà la diffusione dei contagi e dei ricoveri da Coronavirus con un’analisi delle teorie no-vax più diffuse e supportate da medici sospesi dall’Ordine.

Dritto e rovescio è un programma televisivo italiano di genere talk showpolitico e rotocalco, in onda su Rete 4 dal 7 marzo 2019 con la conduzione di Paolo Del Debbio, il giovedì in prima serata[1].

Il programma è giunto alla quarta edizione e va in diretta dallo studio 5 del Centro di produzione Mediaset di Cologno Monzese.

Paolo Del Debbio (Lucca2 febbraio 1958) è un saggistagiornalistaconduttore televisivoautore televisivoprofessore a contratto ed ex politico italiano.

È stato tra i promotori della fondazione[2] di Forza Italia nel 1994, di cui è stato direttore dell’Ufficio Studi nazionale.[2] In occasione delle elezioni regionali in Toscana del 1995, è stato candidato dalla coalizione del Polo per le Libertà per la presidenza della regione, risultando sconfitto. In seguito è stato assessore per le periferie e la sicurezza nella giunta comunale milanese guidata da Gabriele Albertini dal 1998 al 2001.