venerdì, Maggio 27, 2022
Home > Italia > Il giuramento di Mattarella: massimo impegno per superare le difficoltà del Paese

Il giuramento di Mattarella: massimo impegno per superare le difficoltà del Paese

mattarella

Mattarella:impegno uscire da difficoltà

File:Sergio Mattarella 2018.jpg - Wikipedia

Il secondo mandato di Sergio Mattarella al Quirinale inizia oggi con il nuovo giuramento del Presidente della Repubblica rieletto, e con i buoi auspici formulati nel discorso di reinsediamento dopo il consenso ampissimo ricevuto la settimana scorsa dai grandi elettori.

L’impegno prioritario del Presidente sarà quello di sostenere il Paese nello sforzo per superare le attual idifficoltà legate al permanere della pandemia ed alle difficoltà economiche derivanti dall’impennata dei prezzi per le famiglie e dalle numerosi crisi aziendali in atto.

“Giuro di essere fedele alla Repubblica e di osservarne lealmente la Costituzione”.Il Presidente Mattarella ha pronunciato la formula di rito, a Montecitorio, di fronte al Parlamento riunito in seduta comune.

“Per me è una nuova chiamata, inattesa, alla responsabilità a cui non ho inteso sottrarmi”,dice nel suo discorso interrotto spesso dagli applausi. Il Paese è “impegnato a uscire da una condizione di grandi difficoltà”. “Non possiamo permetterci ritardi né incertezze. La lotta al virus non è conclusa”.

Mattarella rieletto Presidente: resa dei conti nel M5S e nel centrodestra

All’elezione di Mattarella si è giunti dopo 7 tentativi andati a vuoto. I grandi elettori l’hanno convinto a mettersi a disposizione per il bene del Paese. La rielezione del presidente Mattarella lascia uno scenario di fragilità all’interno dei partiti, che hanno dimostrato scarsa capacità di trattativa e nel proporre candidature condivise. E Di Maio ha praticamente giocato la partita da solo. Critica Giorgia Meloni, leader di Fratelli d’Italia: “Parlamentari euforici per non aver cambiato nulla e aver costretto Mattarella a un altro mandato. Cosa festeggiano? Che lo stipendio è salvo”.

“Non voteremo la riconferma del presidente Mattarella – aveva detto prima della rielezione – perché la consideriamo una anomalia, e per salvare la faccia alle decine di milioni di italiani di centrodestra che non ci stanno al racconto per il quale per essere presentabili bisogna essere di sinistra. Mi aspettavo un atteggiamento diverso da molte persone, più coraggio e convinzione per una cosa che era alla portata, battersi con dignità e orgoglio ed eleggere un Presidente distonico rispetto a quelli degli ultimi anni. Agli italiani che credono in noi dico che abbiamo fatto tutto quello che potevamo fare, altri non ci hanno creduto. Bisogna rifondare il centrodestra da capo. Per rispetto delle persone che si aspettano un cambiamento”.

“La matita con la quale ho appena votato #Mattarella. Me la tengo tra i ricordi. Belli”, dichiara invece, Euforico, Enrico Letta, segretario nazionale del Pd.

“Mantenere Mattarella al Quirinale – afferma Matteo Renzi, leader di Italia Viva – e Draghi a Chigi è l’unico modo per lasciare l’Italia al riparo dalle strampalate follie e dalla mancanza di regia politica.Mattarella e Draghi sono due scelte eccellenti, due nomi che garantiscono le Istituzioni”.

“La rielezione di Sergio Mattarella alla Presidenza della Repubblica – queste le parole del presidente del Consiglio, Mario Draghi – è una splendida notizia per gli italiani. Sono grato al Presidente per la sua scelta di assecondare la fortissima volontà del Parlamento di rieleggerlo per un secondo mandato.”

Sergio Mattarella è stato  rieletto presidente della Repubblica con 759 voti su un totale di 983 presenti e votanti.

Non supera dunque il record registrato da Pertini che fu eletto con 832 voti ma diventa il secondo capo dello Stato più votato.

Nel 2015 Mattarella ottenne 665 voti su un totale di 995 grandi elettori votanti. “Queste condizioni impongono di non sottrarsi ai doveri cui si è chiamati e naturalmente devono prevalere su altre considerazioni e prospettive personali differenti“, ha detto Mattarella parlando subito dopo l’elezione.

La riunione del Parlamento in seduta comune per il giuramento e il messaggio del Presidente della Repubblica si terrà giovedì 3 febbraio alle 15.30.

La Notizia.net è un quotidiano di informazione libera, imparziale ed indipendente che la nostra Redazione realizza senza condizionamenti di alcun tipo perché editore della testata è l’Associazione culturale “La Nuova Italia”, che opera senza fini di lucro con l’unico obiettivo della promozione della nostra Nazione, sostenuta dall’attenzione con cui ci seguono i nostri affezionati lettori, che ringraziamo di cuore per la loro vicinanza. La Notizia.net è il giornale online con notizie di attualità, cronaca, politica, bellezza, salute, cultura e sport. Il direttore della testata giornalistica è Lucia Mosca.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright La-Notizia.net