giovedì, Maggio 26, 2022
Home > Mondo > Marocco, corsa contro il tempo per salvare Rayan

Marocco, corsa contro il tempo per salvare Rayan

marocco

Marocco, corsa contro il tempo per salvare Rayan

I soccorritori in Marocco stanno correndo contro il tempo per salvare un bimbo di 5 anni rimasto intrappolato in un pozzo profondo in un’operazione che sta tenendo centinaia di migliaia di persone incollate con ansia alle trasmissioni in diretta.

Le operazioni di soccorso si sono intensificate per Rayan, che martedì è caduto in un pozzo profondo 32 metri (100 piedi). Il portavoce del governo Mustapha Baitas ha promesso che il bambino sarà presto salvato.

“I nostri cuori sono con la famiglia e preghiamo che torni con loro il prima possibile”.

Il dramma ha suscitato un’ondata di simpatia online, con l’hashtag arabo #SaveRayan che è diventato virale in tutto il Nord Africa, inclusa la vicina Algeria. I soccorritori stanno scavando una galleria parallela al pozzo per cercare di raggiungere Rayan. I fatti si collocano nel villaggio vicino a Bab Berred, nella provincia rurale del Marocco settentrionale di Chefchaouen.

I soccorritori scaveranno quindi tre metri in orizzontale “tra la buca e il pozzo per recuperare il bambino”, si legge.

Un’équipe medica è stata inviata sul posto per effettuare i primi controlli e l’eventuale rianimazione una volta che il bambino sarà stato salvato.

I soccorritori sono stati in grado di inviare al bambino ossigeno e acqua tramite tubi e un elicottero della polizia è in attesa di evacuare il bambino in un vicino ospedale.

Il padre di Rayan ha detto al sito web di notizie Le360 che stava riparando il pozzo quando il ragazzo vi è caduto.

“Non sono riuscito a chiudere occhio per tutta la notte”, ha detto.

Il soccorritore principale Abdelhabi Temrani ha detto alla televisione di Al Oula che il diametro del pozzo era inferiore a 45 centimetri (18 pollici).

Le trasmissioni di diversi media marocchini sono seguite minuto per minuto da centinaia di migliaia di utenti in attesa di notizie sul destino del bambino.

Il calciatore marocchino e star del PSG Achraf Hakimi ha menzionato gli sforzi di salvataggio sui social media, insieme alle emoji di un cuore spezzato e mani unite in preghiera.

L’incidente fa tornare alla mente la tragedia avvenuta in Spagna all’inizio del 2019, quando un bambino di 2 anni è morto dopo essere caduto in un pozzo abbandonato largo 25 centimetri (10 pollici) e profondo più di 70 metri (230 piedi).

Il corpo di Julen Rosello è stato recuperato dopo un’operazione di ricerca e soccorso durata 13 giorni.

La Notizia.net è un quotidiano di informazione libera, imparziale ed indipendente che la nostra Redazione realizza senza condizionamenti di alcun tipo perché editore della testata è l’Associazione culturale “La Nuova Italia”, che opera senza fini di lucro con l’unico obiettivo della promozione della nostra Nazione, sostenuta dall’attenzione con cui ci seguono i nostri affezionati lettori, che ringraziamo di cuore per la loro vicinanza. La Notizia.net è il giornale online con notizie di attualità, cronaca, politica, bellezza, salute, cultura e sport. Il direttore della testata giornalistica è Lucia Mosca.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright La-Notizia.net