giovedì, Maggio 26, 2022
Home > Italia > Beppe Grillo: dopo la sentenza di Napoli la situazione dei 5stelle si è complicata

Beppe Grillo: dopo la sentenza di Napoli la situazione dei 5stelle si è complicata

beppe grillo

Sentenza 5S, Grillo: situazione complessa

Beppe Grillo - Wikipedia

Secondo Beppe Grillo le acque nel Movimento 5stelle teatro di forti attriti fra il leader Giuseppe Conte e l’ex capo politico e Ministro degli Esteri Luigi Di Maio si fanno sempre più agitate dopo la sospensione della nomina del vertice del movimento e delle modifiche allo statuto decisa dai giudici partenopei, e deve scendere in campo il fondatore nelle vesti di paciere fra i due contendenti.

Dopo che il Tribunale di Napoli ha sospeso lo Statuto del M5S e la nomina a leader di Giuseppe Conte, arriva via social il commento del garante Grillo.

Con la sentenza di Napoli “ha acquisito reviviscenza lo Statuto approvato il 10 febbraio 2021. Le sentenze si rispettano. La situazione, non possiamo negarlo, è molto complicata”, scrive Grillo. “In questo momento non si possono prendere decisioni avventate. Promuoverò un momento di confronto anche con Conte”, conclude. E Conte lo rilancia via web.

M5S,Conte: leadership è legame politico

“La mia leadership nel M5S non dipende dalle carte bollate, e lo dico consapevole di essere anche un avvocato”. Così il presidente del M5S, Conte. “La mia leadership del Movimento è fondata, sulla profonda condivisione di principi e valori, quindi è un legame politico prima che giuridico”,ha precisato,dopo la lunga riunione con gli avvocati del M5S a seguito della decisione del Tribunale di Napoli di sospendere le delibere con le quali è stata decretata l’adozione nuovo Statuto e la sua elezione a presidente M5S.

Tribunale sospende Statuto M5S e Conte

Il Tribunale civile di Napoli ha sospeso le modifiche allo Statuto del M5S, approvate ad agosto 2021,e la nomina di Giuseppe Conte a presidente del Movimento. La decisione è in merito al ricorso presentato da alcuni attivisti dissidenti campani. “Il Movimento è decapitato,senza nessun uomo al comando.L’unica cosa che possono fare ora la può fare Grillo: indire le votazioni del comitato direttivo del M5S e ripartire da lì”. Così l’avvocato Borrè, che ha assistito gli attivisti che hanno presentato il ricorso.