sabato, Maggio 28, 2022
Home > Italia > Francesco Borgonovo: “Il modello dell’Occidente è il capitalismo della sorveglianza”

Francesco Borgonovo: “Il modello dell’Occidente è il capitalismo della sorveglianza”

Francesco Borgonovo

Francesco Borgonovo: “Il modello dell’Occidente è il capitalismo della sorveglianza”

Francesco Borgonovo su MOW commenta l’attualità e racconta il mestiere di giornalista: Green pass? “Il modello dell’Occidente è il capitalismo della sorveglianza”; “Il complottismo non esiste”; i grandi maestri e i tanti colleghi: «devo chiedere scusa a Travaglio» nonché la vita privata e la vaccinazione: Ma saranno ca**i miei?”, fino alle pruderie de La Zanzara: “sui temi gender ho una posizione molto netta”

Milano – È il giornalista più contestato nei talk in TV ed è considerato il più antipatico nei dibattiti: Francesco Borgonovo, classe 1983 e originario di Reggio Emilia, ha rilasciato un’ampia intervista a MOW (mowmag.com) in cui il vicedirettore de La Verità racconta come è fare il mestiere di giornalista nel 2022 e commenta i temi attuali nel Paese oggi, tra: notizie vere e false, insegnamenti dei maestri, analisi dell’attualità e della Politica, nonché posizioni scomode, come quelle care ai fan del “complottismo”«il complottismo è tutto quello che non sta bene alla verità ufficiale. Ci sono semplicemente delle notizie che sono vere e delle notizie che sono false, punto.» 

Lo stile elegante e il tono puntiglioso, nonché la malizia nell’esposizione dei fatti, non risparmiano il green pass, che collima con un sistema di controllo: «Certo, ed è una finalità dichiarata. Il modello dell’Occidente è il capitalismo della sorveglianza», che sfiora una “dittatura morbida”: «Non c’è la dittatura nel senso novecentesco, non c’è il totalitarismo, almeno per ora. Ci sono delle tendenze culturali a cui noi tutti collaboriamo, così come spiega un filosofo bravo che si chiama Paolo Musso e che parla dell’auto totalitarismo: esistono i carnefici e le vittime, ma con gradazioni diverse tutti partecipiamo ad andare nella stessa direzione». 

La Verità è il quotidiano nazionale con l’attuale crescita più alta in Italia, un’avventura editoriale di cui Francesco Borgonovo ricorda a MOW i primi passi : «dal minuto zero», ripercorrendo il proprio iter personale, fin dagli esordi: «a metà degli anni Duemila, credo che il primo pezzo sia stato un’intervista a Tinto Brass sulle quote rosa, un po’ di politica e cronaca – prosegue nel racconto su mowmag – poi stavano rinnovando le pagine culturali ed è arrivato Alessandro Gnocchi, che adesso è al Giornale, bravissimo, un maestro e un amico, ed è stato lui che mi ha portato da Vittorio Feltri, il direttore di allora» Nel lungo dialogo pubblicato dal magazine lifestyle di AM Network, Francesco Borgonovo illustra schietti aneddoti circa i direttori e i colleghi con cui ha interagito: da Alessandro Sallusti a Mario Giordano, passando per Selvaggia LucarelliAndrea Scanzi o Marcello Veneziani, nonché si apre a una personale confessione: «devo chiedere scusa a Travaglio»Un mistero da inchiesta è invece la vita privata di Francesco Borgonovo: un giornalista che ride poco e fuma molto, ma ha anche una passione per gli animali e non si confida nemmeno sullo spinoso tema della vaccinazione: «ma saranno ca**i miei?». così come sui propri interessi sentimentali, tema su cui è spesso stato pungolato da David Parenzo, conduttore con Giuseppe Cruciani dell’irriverente trasmissione La Zanzara su Radio24«talvolta ha pure fatto allusioni, illazioni, magari mettendole in correlazione al fatto che sui temi gender ho una posizione molto netta».

E ancora: l’attuale Politica e i suoi protagonisti, la formazione e la destra identitaria, fino alla personale visione dello zetigeist in cui tutti viviamo: il dialogo in esclusiva col direttore Moreno Pisto e con fotografie di Giorgio Serinelli, è pubblicato solo sulle pagine digitali di MOW https://mowmag.com/attualita/francesco-borgonovo-il-complottismo-non-esiste

La Notizia.net è un quotidiano di informazione libera, imparziale ed indipendente che la nostra Redazione realizza senza condizionamenti di alcun tipo perché editore della testata è l’Associazione culturale “La Nuova Italia”, che opera senza fini di lucro con l’unico obiettivo della promozione della nostra Nazione, sostenuta dall’attenzione con cui ci seguono i nostri affezionati lettori, che ringraziamo di cuore per la loro vicinanza. La Notizia.net è il giornale online con notizie di attualità, cronaca, politica, bellezza, salute, cultura e sport. Il direttore della testata giornalistica è Lucia Mosca.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright La-Notizia.net