venerdì, Maggio 27, 2022
Home > Anticipazioni TV > Il film drammatico stasera in TV: “Black Mass – L’ultimo gangster” lunedì 21 febbraio 2022

Il film drammatico stasera in TV: “Black Mass – L’ultimo gangster” lunedì 21 febbraio 2022

film black mass

Il film drammatico stasera in TV: “Black Mass – L’ultimo gangster” lunedì 21 febbraio 2022 alle 21 su Iris (Canale 22)

Black Mass.png

Black Mass – L’ultimo gangster (Black Mass) è un film del 2015 diretto da Scott Cooper e con Johnny Depp, Joel Edgerton, Benedict Cumberbatch, Kevin Bacon e Dakota Johnson.

Il film, con protagonista Johnny Depp nei panni del criminale James Bulger, è l’adattamento cinematografico del libro del 2001 Black Mass, scritto da Dick Lehr e Gerard O’Neill.

A metà degli anni settantaJames Bulger diventa il leader della Winter Hill Gang e combatte la famiglia italiana degli Angiulo sugli affari illegali di South Boston. John Connolly, agente dell’FBI, propone a Bulger un’alleanza che permetterà a Connolly di fare carriera e a Jimmy di eliminare gli Angiulo e prendere il comando della città.

James Joseph Bulger Jr. (AFI[ˈbʌldʒər]), soprannominato Whitey (Boston3 settembre 1929 – Contea di Preston30 ottobre 2018) è stato un criminale statunitense.

Per lunghissimo tempo un fuggitivo ricercato, assieme al sodale – nonché braccio destro – Stephen Flemmi, Bulger fu uno degli ultimi leader della Winter Hill Gang, una potente e temuta organizzazione criminale irlandese-americana operante nella regione nordorientale del New England, in particolar modo nel suo stato natío del Massachusetts, che sotto la sua egida raggiunse l’apogeo, divenendo una delle organizzazioni criminali più potenti e pericolose degli States a cavallo degli anni settanta e i primi anni 2000. James Bulger è il fratello di William Michael Bulger, un uomo politico che divenne presidente del senato dello stato del Massachusetts, poi presidente dell’Università del Massachusetts.

Il 19 agosto del 1999, Bulger fu dichiarato il 458º criminale più ricercato dall’FBI, con l’accusa, secondo la cosiddetta legge RICO, di racketestorsionetraffico d’armi e di stupefacentiriciclaggio di denarosfruttamento della prostituzionefrodecorruzione e omicidio (di quelli accertati se ne contano, tra quelli eseguiti di persona e quelli semplicemente ordinati a suoi sottoposti, ben 19)[1], mentre nell’ottobre del 2007, l’Interpol lo dichiarò il secondo uomo più ricercato dall’FBI, dopo Osama bin Laden.[2] Il 22 giugno 2011 venne catturato insieme alla compagna Catherine Greig in un appartamento di Santa MonicaCalifornia, dove i due avevano vissuto per quindici anni sotto i nomi di Charles e Carol Gasko.[3]

Benché da lui sempre negato con la più assoluta fermezza, nel 1997, tramite indagini interne del Dipartimento della giustizia degli Stati Uniti, emerse come egli, assieme al compare Flemmi, sia stato un informatore abituale dell’FBI da almeno il 1975, con lo scopo di sgominare radicalmente l’acerrima rivale della sua organizzazione, la famiglia Patriarca, con cui la sua banda si contese l’egemonia sull’area metropolitana di Boston tra gli anni sessanta e settanta[4]; in pratica pare che Bulger avesse stretto un accordo con alcuni dei vertici dell’FBI dove, in cambio d’una sostanziale impunità riservata dal Bureau nei confronti suoi e dei suoi sodali, egli s’impegnava a offrire informazioni vitali riguardanti i suoi rivali, anch’essi nel mirino dei federali[5][6][7].

Tutto ciò, unitamente alla più vasta rete di corruzione imbastita da Bulger nelle file delle forze dell’ordine statunitensi locali e federali, portò già dalla pubblicazione dei dossier in merito a operazioni d’arresto a tappeto, causando non poco imbarazzo alle agenzie governative coinvolte, soprattutto l’FBI[8][9][10][11].

Regia di Scott Cooper

Con: Johnny Depp, Joel Edgerton, Benedict Cumberbatch, Kevin Bacon e Dakota Johnson

Fonte: WIKIPEDIA