martedì, Maggio 24, 2022
Home > Mondo > Ucraina, orrore senza fine: 39 profughi uccisi da missili russi a Kramatorsk

Ucraina, orrore senza fine: 39 profughi uccisi da missili russi a Kramatorsk

Ucraina Kramatorsk

Kiev: attacco terroristico ai profughi nella stazione, oltre 30 civili morti

L’orrore senza fine scatenato da Putin nella sua aggressione all’Ucraina ha segnato stamattina un nuovo spregevole salto di qualità con la orrenda strage dei profughi che accorrevano alla stazione ferroviaria di Kramatorsk nella provincia di Lugansk per tentare di sfuggire – dopo i massacri di civili perpetrati dai russi a Bucha – ai nuovi crescenti attacchi Russi che tentano di occupare tutta la regione del Donbass ucraino, di cui le sedicenti repubbliche separatiste filorusse della zona non rappresentano che circa un terzo del territorio.

Almeno 30 persone infatti sarebbero rimaste uccise in un attacco missilistico che ha colpito la stazione ferroviaria di Kramatorsk, nell’Ucraina orientale.Oltre 100 i feriti.

Lo afferma il presidente delle Ferrovie ucraine, Kamyshin, secondo quanto riporta l’agenzia Unian. La Bbc ha riferito di pesanti bombardamenti nel Donbass per tutta la notte. Intanto le sirene risuonavano di continuo nella vicina città di Slavyansk, facendo correre nei rifugi la popolazione locale.

Ucraina, rinvenuta stanza di tortura a Bucha

L’indignazione globale sta crescendo per la scoperta di dozzine di corpi, dei quali alcuni con le mani legate, nelle città vicino alla capitale ucraina dopo che le truppe russe si sono ritirate dall’area.

L’Ucraina ha accusato la Russia di aver compiuto lo sterminio nelle città vicino a Kiev, incluse Bucha, Irpin e Hostomel. Il presidente Volodymyr Zelensky ha chiamato le forze russe “assassini, torturatori e stupratori”. La Russia, tuttavia, ha rimandato al mittente le accuse.

Il ministero della Difesa sovietico ha anzi accusato l’Ucraina di aver falsificato le immagini dei cadaveri per i media occidentali.

Le nazioni occidentali hanno espresso orrore per le immagini, alcune hanno chiesto più sanzioni contro la Russia, mentre altre chiedono venga avviata un’indagine sui crimini di guerra da parte della Corte penale internazionale.

Nazioni unite

Il segretario generale delle Nazioni Unite Antonio Guterres si è detto “profondamente scioccato” dalle immagini di civili morti nella città ucraina di Bucha.

Gli Stati Uniti

Il segretario di Stato americano Antony Blinken ha affermato che le immagini provenienti da Bucha sono state “un pugno allo stomaco” e ha promesso di aiutare l’Ucraina a documentare i “crimini di guerra” commessi dalle truppe russe.

“Ci deve essere responsabilità”, ha detto alla CNN. “Ma penso che la cosa più importante sia che non diventiamo insensibili a questo”.

Unione Europea

Il presidente del Consiglio europeo Charles Michel ha promesso ulteriori sanzioni a Mosca in quanto ha condannato le “atrocità” perpetrate dalle forze russe al di fuori della capitale ucraina Kiev.

“Sconvolto dalle immagini inquietanti delle atrocità commesse dall’esercito russo nella regione liberata di Kiev #BuchaMassacre”, ha scritto su Twitter.

“L’UE sta assistendo l’Ucraina e le ONG nella raccolta delle prove necessarie per il perseguimento nei tribunali internazionali”.

E’ notizia recente che l’esercito ucraino avrebbe trovato a Bucha una camera di tortura usata dai soldati russi con i cadaveri di 5 civili piegati in avanti e le mani legate dietro la schiena. Lo riporta l’agenzia Unian. I soldati russi avrebbero utilizzato il seminterrato di un sanatorio locale per bambini chiamato “radiant”. Fonti dei media ucraini avrebbero diffuso informazioni sul presunto comandante delle truppe russe a Bucha.

Immagini satellitari della cittadina ucraina di Bucha mostrerebbero invece una trincea di una quindicina di metri, scavata nel terreno di una chiesa, che indicherebbe la presenza di una fossa comune per i cadaveri dei civili uccisi. Le immagini riporta il Guardian, sono state riprese il 31 marzo dalla società privata Usa Maxar Technologies. Per Zacharova, portavoce degli Esteri di Mosca, i video dei civili morti a Bucha sarebbero stati ordinati dagli Usa per incolpare la Russia. Mosca ha chiesto una riunione di emergenza del Consiglio Onu.

“Il mondo ha già visto molti crimini di guerra – scrive su Facebook il presidente ucraino Zelensky -. In momenti diversi. In diversi continenti. Ma sarebbe ora di fare tutto il possibile per chiamare con il loro nome i crimini di guerra dei militari russi, l’ultima manifestazione di tale male sulla terra. Tutti i colpevoli di tali crimini saranno inclusi in uno speciale Libro dei Torturatori, saranno giudicati e puniti”.

https://www.facebook.com/zelenskiy.official/videos/568992674187382

Foto: SES dell’Ucraina, Serhii Myhalchuk, Stas Yurchenko, Wolfgang Schwan, Daniel Berehulak-Rodriguez, Marian Kushnir, Alfons Cabrera

La Notizia.net è un quotidiano di informazione libera, imparziale ed indipendente che la nostra Redazione realizza senza condizionamenti di alcun tipo perché editore della testata è l’Associazione culturale “La Nuova Italia”, che opera senza fini di lucro con l’unico obiettivo della promozione della nostra Nazione, sostenuta dall’attenzione con cui ci seguono i nostri affezionati lettori, che ringraziamo di cuore per la loro vicinanza. La Notizia.net è il giornale online con notizie di attualità, cronaca, politica, bellezza, salute, cultura e sport. Il direttore della testata giornalistica è Lucia Mosca.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright La-Notizia.net