sabato, Maggio 21, 2022
Home > Marche > Macerata, le ripuliscono il conto corrente grazie ad un “finto” sms di Facebook

Macerata, le ripuliscono il conto corrente grazie ad un “finto” sms di Facebook

macerata

MACERATA – Ripulito il conto corrente dei 1500 euro che sarebbero serviti per il pagamento di affitto, bollette, generi alimentari e per assicurarsi una piccola quota per il mese successivo. E’ accaduto ad una donna che vive in centro a Macerata, che questa mattina ha sporto denuncia in Questura. E che spiega nel dettaglio i fatti, nella speranza che la sua esperienza serva ad altri: “Giovedì 8 aprile, alle 8.49 del mattino, ho ricevuto un sms dal numero 348/410 0920 che comunicava che non saremo in grado di mantenere attivo ‘Facebook Business Manager‘ finché non avrai verificato il tuo numero: https://it-meta.idkcrm.com/59360628”.

La donna, che svolge una attività per la quale spesso utilizza il notissimo social, ha deciso così di collegarsi al link indicato nell’sms. Si è così aperta la pagina Facebook, o così sembrava, relativa all’autenticazione a due fattori.

Facebook le ha inviato tramite sms il codice di autenticazione da inserire nell’apposito spazio (sempre che il messaggio arrivasse da Facebook ma dai primi accertamenti sembrerebbe di sì). Le è a questo punto comparso il messaggio: “Spiacenti, si è verificato un errore”. La donna ha deciso di non farci caso e di rivedere la cosa con calma. Poi, nella mattinata di ieri, per verificare altre questioni, si è collegata on line alla home banking della sua carta prepagata, scoprendo, con grande sconcerto, che della somma presente sul conto fino a pochi giorni prima non era rimasta traccia malgrado non avesse utilizzato la carta di recente.

Preoccupata. ha contattato il numero verde dell’Istituto bancario emittente e, grazie all’operatrice, ha scoperto che dal conto erano stati effettuati due prelievi da 750 euro ciascuno (non ancora contabilizzati e quindi non ancora visibili nel dettaglio) da Facebook.

Non avendo avviato con Facebook alcuna campagna pubblicitaria e non avendo pagamenti sospesi, non ci ha messo molto a fare 2+2: si era trattato di una attività di tipo fraudolento. Così, dopo aver provveduto a bloccare la carta, ha provato a segnalare quanto accaduto a Facebook, che dopo una serie di messaggi inviati attraverso il centro assistenza, le ha risposto quanto segue: “Abbiamo notato attività insolite relative alla tua carta che hanno portato ad acquisti non effettuati da te. Abbiamo emesso un rimborso per gli acquisti fraudolenti. Il tuo gestore dei pagamenti rende solitamente disponibile il rimborso entro 3-5 giorni lavorativi. Se non hai ancora ricevuto il denaro dopo 7-9 giorni lavorativi, ti consigliamo di contattare il gestore dei pagamenti per ricevere assistenza con il rimborso. Tieni presente che eventuali spese sostenute per scoperti o altri servizi non potranno essere rimborsate”.

Diffidate quindi dei “finti” messaggi Facebook che vi chiedono di aprire link per l’autentificazione a due fattori. Da quanto è stato possibile apprendere, servirebbe solo per appropriarsi dei vostri dati e Facebook conferma che per questa tipologia di attività non invia sms.

La Notizia.net è un quotidiano di informazione libera, imparziale ed indipendente che la nostra Redazione realizza senza condizionamenti di alcun tipo perché editore della testata è l’Associazione culturale “La Nuova Italia”, che opera senza fini di lucro con l’unico obiettivo della promozione della nostra Nazione, sostenuta dall’attenzione con cui ci seguono i nostri affezionati lettori, che ringraziamo di cuore per la loro vicinanza. La Notizia.net è il giornale online con notizie di attualità, cronaca, politica, bellezza, salute, cultura e sport. Il direttore della testata giornalistica è Lucia Mosca.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright La-Notizia.net