giovedì, Maggio 26, 2022
Home > Anticipazioni TV > Anticipazioni per “Giselle” di Akram Khan del 21 aprile alle 10 su Rai 5: dal Liverpool Empire Theatre

Anticipazioni per “Giselle” di Akram Khan del 21 aprile alle 10 su Rai 5: dal Liverpool Empire Theatre

giselle

Anticipazioni per “Giselle” di Akram Khan del 21 aprile alle 10 su Rai 5: dal Liverpool Empire Theatre

(none)

Un simbolo del balletto romantico convertito in un classico del nuovo millennio.

È “Giselle”, nell’allestimento del celebre coreografo anglo-bengalese Akram Khan, che Rai Cultura propone giovedì 21 aprile alle 10 su Rai 5.

Rappresentato per la prima volta a Manchester nel 2016 dall’English National Ballet diretto da Tamara Rojo, il balletto è nella versione trasmessa sul grande schermo dal Liverpool Empire Theatre nell’ottobre 2017.

Lo spettacolo, che ha girato il mondo e vinto numerosi riconoscimenti, si avvale delle scenografie e dei costumi del premio Oscar Tim Yip (La tigre e il dragone di Ang Lee), delle luci del vincitore del Tony Award Mark Henderson (Gli studenti di storia di Alan Bennett) e delle musiche di Adolphe-Charles Adam adattate dal compositore Vincenzo Lamagna ed eseguite dall’English National Ballet Philharmonic diretta da Gavin Sutherland. Protagoniste sul palco, le étoiles Tamara Rojo nel ruolo dell’indomabile eroina, James Streeter in quello di Albrecht e Jeffrey Cirio come Hilarion.

Nella coreografia di Khan la spirale d’amore, tradimento e redenzione, immaginata da Jules-Henry Vernoy de Saint-Georges e Théophile Gautier nel 1841 per il balletto di Jean Coralli e Jules Perrot, si trasferisce ai giorni nostri. La contadinella Giselle diventa un’operaia immigrata del XXI secolo, sfruttata in una squallida fabbrica tessile e confinata dietro un alto muro che la separa dai padroni.

Sedotta dall’altolocato Albrecht e scoperto l’inganno, la fanciulla si ucciderà. Ma il suo spirito coraggioso e appassionato tornerà fra i mortali per salvare l’amato dalla vendetta delle spettrali Willi, affascinanti quanto spietate. Regia di Ross MacGibbon.

Akram Hossain Khan (bengalese: আকরাম হুসেইন খান; Wimbledon29 luglio 1974) è un ballerino e coreografo britannico.

Nato a Londra in una famiglia bengalese, Khan ha studiato danza dall’età di sette anni. Nel 1987, ancora tredicenne, fu scelto da Peter Brook per la sua produzione di Mahābhārata, che è andata in scena in una tounrée mondiale fino al 1989.[1] Dopo ulteriori studi e la collaborazione con Anne Teresa De Keersmaeker, cominciò a presentare le proprie coreografie a partire dagli anni 90. Fino al 2005 fu il coreografo del Southbank Centre ed è anche membro del Sadler’s Wells Theatre. Nel 2000 fondò la sua compagnia di danza, l’Akram Khan Company, che debuttò all’Edinburgh Fringe nel 2000 con Kaash, in collaborazione con Anish Kapoor e Nitin Sawhney.[2]

Nel 2008 recitò e danzò con Juliette Binoche nella pièce in-i al Royal National Theatre. Nel 2006 ha coreografato il tour di Kylie Minogue The Showgirl Homecoming Tour e nel 2012 ha danzato con la sua compagnia alla cerimonia di apertura dei Giochi della XXX Olimpiade.[3] Successivamente ha coreografato il balletto Giselle per l’English National Ballet in un allestimento in collaborazione con il Sadler’s Wells Theatre e il Manchester International Festival.[4] Nel 2019 ha vinto il Laurence Olivier Award per l’eccellenza nella danza per il suo balletto Xenos.[5]