giovedì, Maggio 26, 2022
Home > Mondo > Ucraina, Zelensky pronto a colloqui con Mosca. Lavrov: “NATO ostacola negoziati”

Ucraina, Zelensky pronto a colloqui con Mosca. Lavrov: “NATO ostacola negoziati”

ucraina

Ucraina, Zelensky pronto a colloqui con Mosca. Lavrov: “NATO ostacola negoziati”

L’Ucraina si dice pronta a trattare con Mosca, malgrado sia molto alto il rischio che i negoziati falliscano. Lo ha detto il presidente ucraino Zelensky in un’intervista ai media polacchi. Il processo di negoziazione è “molto lento”, afferma Zelensky che denuncia la presenza di 900 morti in un’altra fossa comune nella regione di Kiev e che i russi starebbero usando crematori mobili per fare sparire i corpi”.

Le forze russe si stanno concentrando sulla regione orientale del Donbas, ma continuano a dover affrontare una dura resistenza.

In un’intervista con Al-Arabiya, di proprietà saudita, il ministro degli Esteri russo Sergei Lavrov ha affermato che la NATO “si considera” in guerra con la Russia, non il contrario.

“Esprimendo pubblicamente sostegno al regime di Kiev, i Paesi della Nato stanno facendo di tutto per impedire il completamento dell’operazione speciale russa in Ucraina mediante accordi politici”, ha aggiunto. Per Lavrov, saranno possibili accordi “quando Kiev inizierà a farsi guidare dagli interessi del popolo ucraino e non da consiglieri lontani”. Da inizio conflitto Mosca ha ricevuto richieste di assistenza per l’evacuazione da 2,8 mln di persone,di cui 16.000 stranieri.

L’ufficio del presidente ucraino Volodymyr Zelenskyy spiega di avere un’operazione pianificata per evacuare i civili dall’acciaieria Azovstal a Mariupol, l’ultima resistenza contro le forze russe nella città bombardata.

Nel frattempo, gli attacchi russi hanno scosso gli edifici residenziali durante la notte a Kiev, mentre il capo delle Nazioni Unite e il primo ministro bulgaro visitavano la città.
Le truppe statunitensi in Germania hanno iniziato ad addestrare i soldati ucraini sull’uso di armi pesanti per difendere il loro paese dagli attacchi russi, ha affermato venerdì il Pentagono.

“Questi sforzi si basano sull’addestramento iniziale di artiglieria che le forze ucraine hanno già ricevuto altrove e includono anche l’addestramento sui sistemi radar e sui veicoli corazzati che sono stati recentemente annunciati come parte dei pacchetti di assistenza alla sicurezza”, ha affermato il segretario stampa John F. Kirby.

Questa settimana, il presidente Joe Biden ha chiesto al Congresso di autorizzare fino a 33 miliardi di dollari in aiuti umanitari e militari a Kiev nella sua lotta contro gli attacchi di Mosca.

Il Canada ha fornito artiglieria pesante alle forze ucraine, inclusi obici M-777 e munizioni anti-corazza.

I membri del servizio canadese stanno addestrando gli ucraini sull’obice M-777 in Europa, ha aggiunto Kirby, citando il ministro della Difesa canadese Anita Anand.
Il dipartimento della difesa statunitense ha accusato il presidente russo Vladimir Putin di aver agito con “depravazione” nella sua invasione dell’Ucraina.

Il portavoce John Kirby si è visibilmente emozionato quando ha chiesto come qualcuno “morale” potesse giustificare le atrocità commesse dalla Russia.

Il presidente ucraino Volodymyr Zelensky ha dichiarato di essere ancora aperto a colloqui di pace con Putin.

Ma ha detto che c’era un alto rischio che potessero crollare in mezzo all’aggressione russa.

Parlando ai media polacchi, Zelensky ha detto di voler incontrare Putin perché “un solo uomo decide tutto” in Russia.

Ma la distruzione lasciata dalle forze russe nelle aree occupate ha reso debole qualsiasi possibilità di riuscita, ha affermato.

La scorsa settimana, un alto funzionario del Dipartimento della Difesa degli Stati Uniti ha detto ai giornalisti che gli USA hanno istituito un centro di controllo per coordinare le spedizioni e “snellire la consegna” dell’assistenza militare all’Ucraina.

Una nota: la Polonia ha inviato oltre 200 carri armati T-72 in Ucraina nelle ultime settimane, ha detto Polskie Radio, la radio nazionale polacca di servizio pubblico, citando l’agenzia di stampa IAR.Finora, la Polonia ha fornito all’Ucraina attrezzature militari per un valore di 1,6 miliardi di dollari, secondo quanto confermato la scorsa settimana dal primo ministro polacco Mateusz Morawiecki.

Oltre ai carri armati, ha detto Polskie Radio, l’equipaggiamento includeva anche dozzine di veicoli da combattimento di fanteria e obici semoventi 2S1 Carnation, droni, lanciarazzi multipli Grad e sistemi di difesa aerea portatili Piorun (Thunderbolt).

Foto di Annette Meyer da Pixabay 

La Notizia.net è un quotidiano di informazione libera, imparziale ed indipendente che la nostra Redazione realizza senza condizionamenti di alcun tipo perché editore della testata è l’Associazione culturale “La Nuova Italia”, che opera senza fini di lucro con l’unico obiettivo della promozione della nostra Nazione, sostenuta dall’attenzione con cui ci seguono i nostri affezionati lettori, che ringraziamo di cuore per la loro vicinanza. La Notizia.net è il giornale online con notizie di attualità, cronaca, politica, bellezza, salute, cultura e sport. Il direttore della testata giornalistica è Lucia Mosca.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright La-Notizia.net