sabato, Maggio 28, 2022
Home > Anticipazioni TV > Anticipazioni per “Punto Europa” dell’8 maggio alle 9.45 su Rai 2: l’intervista alla presidente del Parlamento Ue Metsola

Anticipazioni per “Punto Europa” dell’8 maggio alle 9.45 su Rai 2: l’intervista alla presidente del Parlamento Ue Metsola

punto europa

Anticipazioni per “Punto Europa” dell’8 maggio alle 9.45 su Rai 2: l’intervista alla presidente del Parlamento Ue Metsola

(none)

Conduce Chiara Capuani

In primo piano a Punto Europa, in onda domenica 8 maggio alle ore 9.40 circa su Raidue e in replica lunedì 9 maggio alle ore 6.30 su Raiuno, l’intervista alla presidente del Parlamento Europeo Roberta Metsola del direttore di Rai Parlamento, Antonio Preziosi.

 E ancora la questione energetica con il nuovo pacchetto di sanzioni contro Mosca e l’intervento a tutto campo del presidente del Consiglio, Mario Draghi alla plenaria di Strasburgo. Infine, le conclusioni della Conferenza sul futuro dell’Europa e i passi dell’Europarlamento verso un’Unione più vicina ai cittadini.

Conduce Chiara Capuani.

Rai Parlamento è la testata giornalistica della Rai adibita all’informazione dal parlamento e più in generale dalle istituzioni della Repubblica Italiana. È attualmente diretta da Antonio Preziosi.

Fino a gennaio 2007 la struttura era denominata Tribune e Servizi Parlamentari o Testata Servizi Parlamentari (abbreviato TSP), dopo che nel 1993 la Tribuna politica si unì con il Servizio Parlamentare.

I programmi della testata sono quotidiani e settimanali e vengono trasmessi sulle reti radiotelevisive di stato Rai 1Rai 2 e Rai 3: dal TG Parlamento, che raccoglie l’eredità di rubriche storiche quali Oggi al Parlamento su Rai 1, che dal 1976 apparteneva al TG1, e Dal Parlamento del TG2 su Rai 2 (condotti da Italo CicciGiulio ColavolpeRaffaele Garramone e Franco Piccinelli, coadiuvati da diversi speaker), a Sette giorni al Parlamento e Speciale Parlamento; le varie Tribuna politica e Tribuna elettorale, figlie di giornalisti come Jader Jacobelli, rubriche dedicate alla Regioni e all’Europa ed Il governo risponde dedicato al question time della Camera. Quando il Parlamento vota leggi importanti, i presidenti possono concedere la diretta televisiva.

Già successivamente alla riforma radiotelevisiva del 1975, furono varati dai Servizi Parlamentari RAI, i programmi dell’accesso nella fascia chiamata Spaziolibero.

A partire dal 9 maggio 2016 la testata inizia a trasmettere i propri programmi con il sistema digitale e per l’occasione vengono rinnovate la sigla e la grafica del telegiornale.[1]