giovedì, Maggio 26, 2022
Home > Anticipazioni TV > Anticipazioni per “Sulla via di Damasco” del 1° maggio alle 8.40 su Rai 2: “Non sei sola!”

Anticipazioni per “Sulla via di Damasco” del 1° maggio alle 8.40 su Rai 2: “Non sei sola!”

sulla via di damasco

Anticipazioni per “Sulla via di Damasco” del 1° maggio alle 8.40 su Rai 2: “Non sei sola!” con regia di Marina Gambini

(none)

Un programma di Vito Sidoti su Rai 2, conduce Eva Crosetta: a Caserta per scoprire la figura di Mario Diana

Fuggono dalla fame, dalla paura, dal terrore, poi su di loro cade uno sguardo di benevolenza capace di trasformare le lacrime in gioia. Il dramma della tratta nelle parole di chi ha lottato, ha rotto le catene della schiavitù, recuperando dignità e voglia di futuro.

In studio con Eva Crosetta, domenica 8 Maggio alle 8.40 su Rai2, la “sindacalista di Dio”, Suor Rita Giaretta, fondatrice di Casa Rut e di Casa Magnificat, che ha intrecciato la sua vita con quella di tante ragazze che non hanno voce, tenendo viva la speranza tra le periferie umane ed esistenziali di Caserta.

Viene convinta da un’amica a partire per l’Italia con la promessa di un lavoro, invece cade nella trappola degli abusi: è la storia di Joy, protagonista della puntata, il cui incubo finisce con i sorrisi di Casa Rut.

Subito dopo, all’interno del programma di Vito Sidoti, l’esperienza di opportunità, integrazione e riscatto denominata “New Hope”: qui le donne riprendono in mano il filo della loro vita, attraverso la forza del lavoro”.

Ritorniamo a quel sogno di fare casa, di fare famiglia – ha detto Suo Rita; lì c’è un intreccio di tenerezza, di consolazione, di speranza. Ed io continuo a sognare.” Regia di Marina Gambini

Sulla via di Damasco è un programma televisivo italiano di approfondimento culturale e religioso[1] dedicato al tema del cattolicesimo, trasmesso da Rai 2 a partire dal 2002 e condotto dal 2004 da Giovanni D’Ercole e dal 20 gennaio 2019 da Eva Crosetta.

La trasmissione, nata nel 2002-2003 sulle ceneri dei precedenti Prossimo tuoMillennium e Terzo Millennio, ha avuto per le prime due stagioni il formato del reportage monografico (dai 30 ai 50 minuti), ponendosi come trasmissione di approfondimento culturale e spirituale, realizzando servizi in Italia e fuori da essa. Dal 2004 diventa una trasmissione in studio con il contributo di filmati e ospiti. Dal 2014 la durata è annuale e si è arricchito dei profili social ufficiali Twitter e Facebook[2].

Il programma è stato ideato e condotto fino al 5 gennaio 2019 dal vescovo Giovanni D’Ercole[3][4]. Il programma è stato ideato dallo stesso Giovanni D’Ercole[5], che ne è autore con Vito Sidoti[6] e Roberto Milone (quest’ultimo fino al 2013). D’Ercole nel 2019 ha passato il testimone alla conduttrice Eva Crosetta. Il programma è a cura di Annarita Trimarchi, il produttore esecutivo è Anna Santopadre. Dal 2008 il programma ha come collaboratore don Davide Banzato che è stato anche inviato nei servizi in esterno dal 2010 al 2015[7][8][9][10].

Attualmente collaborano con l’autore Vito Sidoti anche Domitia Caramazza ed Emiliano Fiore; come registi Marina Gambini, Raffaele Genovese, Alessandro Rosati, Paola Vannelli, Maria Cristina Buttà. Il programma è realizzato presso lo Studio 1 della Rai in via Teulada.