sabato, Luglio 2, 2022
Home > Mondo > Stati Uniti ed Europa: no al ricatto russo alla Finlandia su gas ed energia elettrica

Stati Uniti ed Europa: no al ricatto russo alla Finlandia su gas ed energia elettrica

biden

Ue-Usa: no gas russo Finlandia “ricatto”

File:President of the United States Joe Biden (2021).jpg - Wikipedia

Stati Uniti ed Unione Europea fanno fronte comune contro il ricatto russo contro la decisione della Finlandia di aderire alla NATO. Come ritorsione oggi il Paese nordico subisce il taglio delle forniture di gas ed energia elettrica decisa da Mosca.

L’interruzione dell’elettricità e del gas da parte della Russia alla Finlandia, dopo lo stop del gas a Polonia e Bulgaria, è “ingiustificata e inaccettabile”.

Così una nota congiunta della Commissione Ue e Usa. Le due parti condannano queste azioni come “ricatto energetico” e riaffermano l’impegno nel rafforzare la sicurezza energetica dell’Europa.

“Continueremo a lavorare per diversificare la fornitura di gas in Europa, acceleriamo la diffusione dell’efficienza energetica,aumentiamo la produzione di energia pulita”.

Biden accusa la Russia di genocidio. L’Osce: “Violati i diritti umani”

La Russia ha commesso violazioni dei diritti umani e ha violato il diritto umanitario internazionale durante la sua invasione dell’Ucraina. Lo afferma l’Organizzazione per la sicurezza e la cooperazione in Europa. Il rapporto dell’organismo di sicurezza con sede a Vienna, pubblicato mercoledì, parla degli attacchi contro obiettivi civili nella città portuale di Mariupol e segue la dichiarazione del presidente Biden, che ha per la prima volta affermato che la Russia sta compiendo un “genocidio ” in Ucraina.

“Nel complesso, il rapporto documenta la disumanità perpetrata dalle forze russe in Ucraina”, ha affermato Michael Carpenter, ambasciatore degli Stati Uniti presso l’OSCE. “Ciò include prove di attacchi diretti a civili, attacchi a strutture mediche, stupri, esecuzioni, saccheggi e deportazioni forzate di civili in Russia”.

Il presidente ucraino Volodymyr Zelensky ha definito le osservazioni di Biden le “parole di un vero leader”, sebbene alti funzionari statunitensi abbiano resistito all’uso del termine , anche tra prove di brutali torture e uccisioni e crescenti accuse secondo cui la Russia avrebbe commesso crimini di guerra contro gli ucraini. Il presidente francese Emmanuel Macron ha invece rifiutato di chiamare “genocidio” le azioni delle truppe russe in Ucraina, affermando che “un’escalation della retorica” ​​non aiuterebbe a fermare la guerra.

Le immagini satellitari catturate nei giorni scorsi dalla società statunitense Maxar Technologies mostrano che le forze russe si stanno riposizionando nell’est dell’Ucraina, probabilmente fornendo più truppe e equipaggiamento militare in preparazione per un nuovo round di offensive nella regione. Una vista a volo d’uccello di diverse città di Kharkiv e Luhansk, due province che si trovano vicino al confine orientale dell’Ucraina con la Russia, ha rivelato convogli russi con oltre 200 veicoli che viaggiano lungo l’autostrada. Nel frattempo, gli Stati Uniti stanno preparando una espansione della loro assistenza armata all’Ucraina, secondo quanto dichiarato da funzionari statunitensi al Washington Post (fonte di questo articolo).

Ecco cosa sapere

  • Zelensky ha proposto di scambiare gli ucraini in detenzione russa con l’alleato ucraino di Putin, l’oligarca Viktor Medvedchuk, che è stato ripreso dal servizio di sicurezza interna dell’Ucraina dopo settimane di latitanza.
  • Mentre Stati Uniti, Gran Bretagna e Australia monitorano rapporti non confermati secondo cui la Russia potrebbe aver usato armi chimiche durante l’assedio di Mariupol, l’Organizzazione per la proibizione delle armi chimiche osserva che Russia e Ucraina fanno parte della Convenzione sulle armi chimiche, che ne vieta lo sviluppo, l’acquisizione o l’utilizzo. I pesanti combattimenti hanno ostacolato le indagini .
  • La Finlandia pubblicherà mercoledì una valutazione ufficiale di come l’invasione russa dell’Ucraina abbia modificato lo status di sicurezza, dando inizio a un processo che dovrebbe culminare in una richiesta di adesione alla NATO.

La Notizia.net è un quotidiano di informazione libera, imparziale ed indipendente che la nostra Redazione realizza senza condizionamenti di alcun tipo perché editore della testata è l’Associazione culturale “La Nuova Italia”, che opera senza fini di lucro con l’unico obiettivo della promozione della nostra Nazione, sostenuta dall’attenzione con cui ci seguono i nostri affezionati lettori, che ringraziamo di cuore per la loro vicinanza. La Notizia.net è il giornale online con notizie di attualità, cronaca, politica, bellezza, salute, cultura e sport. Il direttore della testata giornalistica è Lucia Mosca.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright La-Notizia.net