giovedì, Luglio 7, 2022
Home > Anticipazioni TV > Anticipazioni per “In scena” in TV del 4 giugno alle 21.15 su Rai 5: “Playlist per la poesia”

Anticipazioni per “In scena” in TV del 4 giugno alle 21.15 su Rai 5: “Playlist per la poesia”

playlist

Anticipazioni per In scena in TV del 4 giugno alle 21.15 su Rai 5: “Playlist per la poesia

Grande Teatro in TV di Petito 11 marzo Rai 5: “Una mangiata impossibile"

Lorenzo Jovanotti, Nicola Crocetti e Francesco Piccolo impegnati in “Playlist per la poesia” un reading di liriche che attraversa il tempo, dall’antichità alla contemporaneità, restituendoci le voci di alcuni grandi poeti e poete, da Esiodo a Kavafis, da Borges a Mariangela Gualtieri, nel suggestivo cortile della Fondazione Foqus di Napoli.

Un percorso poetico di esplorazione e lettura che assomiglia al viaggio verso Itaca descritto da Kavafis, ricco di “conoscenze e d’avventure”, un viaggio attraverso le parole di poeti come San Francesco, Nietzsche, Borges, Ungaretti, Gualtieri, Pasolini, Kae Tempest, Danilo Dolci e altri.

Lo percorrono Nicola Crocetti e Jovanotti, in dialogo con lo scrittore Francesco Piccolo, in “Playlist per la poesia” programma prodotto da Rai Cultura e firmato da Elena Beccalli su progetto editoriale di Felice Cappa, con la regia di Claudia De Toma, in onda in prima visione sabato 4 giugno alle 21.15 su Rai 5 per “In scena” e disponibile anche su RaiPlay.

L’occasione è rappresentata dalla pubblicazione dell’antologia di poesie dal titolo “Poesie da spiaggia” pubblicata da Crocetti Editore, in vista del Jova Beach Party che partirà da Lignano Sabbiadoro il prossimo 2 luglio. Un’antologia che raccoglie oltre cento componimenti di grandi poeti di ogni luogo e di ogni epoca, presentata nel suggestivo cortile della Fondazione Foqus, nel cuore del centro storico di Napoli.

La scelta della presentazione a Foqus è legata a voler fare scoprire il mondo della poesia ma anche il mondo unico e poetico della FOndazione QUartieri Spagnoli, che nel centro della zona più problematica di Napoli si batte tutti i giorni per l’educazione e la formazione di nuovi ragazzi per sottrarli alla malavita organizzata e per offrire la prospettiva di una visuale radiosa, diversa dal cielo privo di orizzonti che si vede dagli stretti vicoli del quartiere.

Poesie scelte da un raffinato editore e da un artista – due “bagnini per le anime” – che hanno in comune la passione per i versi e il ritmo, proposte senza un percorso particolare, come in una sorta di jam session, perché la poesia è prima di tutto un suono che si sintonizza con frequenze interiori, movimenti d’animo, sfumature esistenziali quotidiane.

E siccome non esiste un pubblico non ricettivo, perché non proporla in stile pop sulla spiaggia, assieme a bibite e pizze? “Perché la poesia è la cosa più importante del mondo, entra nella tua vita e rinnova la meraviglia dell’esistenza”.