mercoledì, Luglio 6, 2022
Home > Anticipazioni TV > Il film horror stasera in TV: “Noi” giovedì 9 giugno 2022

Il film horror stasera in TV: “Noi” giovedì 9 giugno 2022

noi

Il film horror stasera in TV: “Noi” giovedì 9 giugno 2022 alle 21.15 su Italia 2 (Canale 66)

Noi film 2019.jpg

Noi (Us) è un film dell’orrore del 2019 scritto e diretto da Jordan Peele, con protagonista Lupita Nyong’o. La trama segue una famiglia afroamericana in vacanza a Santa Cruz che si ritrova attaccata dai propri doppelgänger.

Il film è stato distribuito in Italia dal 4 aprile 2019 ed ha incassato globalmente 255,1 milioni di dollari, a fronte di un budget di 20 milioni. È stato accolto positivamente dalla critica, che ha lodato in particolare la sceneggiatura e la regia di Peele, la colonna sonora e l’interpretazione della Nyong’o.

Nel 1986 la giovane Adelaide Thomas va in vacanza con i suoi genitori a Santa Cruz. In spiaggia, una sera, Adelaide si allontana ed entra in una casa dei divertimenti, dove incontra una sosia di se stessa nel labirinto degli specchi. Successivamente Adelaide scappa e si ricongiunge ai suoi genitori, sebbene non sia in grado di parlare; i genitori la portano da una terapeuta, la quale le diagnostica un trauma emotivo e li istruisce ad incoraggiare Adelaide a disegnare, cantare o ballare per esprimere le sue emozioni.

Trent’anni dopo Adelaide, ormai adulta, si dirige verso la casa sulla spiaggia della sua famiglia a Santa Cruz con il marito Gabe Wilson e i loro figli, Zora e Jason. Adelaide, ricordando l’incidente traumatico della sua infanzia, sembra preoccupata durante il viaggio; inoltre, quando arrivano, vede un uomo – presente al Luna Park quella notte di molti anni fa – che viene portato via in un’ambulanza, ferito mortalmente. In spiaggia, Jason vede un uomo in tuta rossa, in piedi da solo e con del sangue che gli gocciola dalle mani, ma non dice nulla.

Quella notte appare una misteriosa famiglia di quattro persone, che attacca i Wilson e irrompe nella loro casa. I quattro intrusi sono dei doppelgänger di loro stessi, guidati dal doppelgänger di Adelaide, Red. Ognuno di loro indossa la stessa tuta rossa dell’uomo sulla spiaggia e il doppione di Jason, Pluto, indossa una maschera bianca e attillata. Red, l’unico doppelgänger che parla, racconta così la storia di una ragazza che vive una vita felice, mentre la sua ombra, cioè lei stessa, soffre. All’ombra viene negato qualsiasi amore o compagnia ed è costretta a mangiare un coniglio crudo ogni volta che la ragazza mangia e a partorire da sola senza aiuto. L’ombra finisce quindi per odiare la ragazza, che vive perfettamente, e giurare vendetta.

La famiglia viene quindi separata dai loro opposti: Red incatena Adelaide ad un tavolo con delle manette, mentre Zora viene inseguita da Oscura (Umbrae nella versione in lingua originale). Gabe viene trascinato sulla barca da Abraham e Jason viene mandato a “giocare” con Pluto nell’armadio. Mentre insegue Zora, Oscura viene interrotta da un vicino, che pugnala con delle forbici; la distrazione permette a Zora di scappare.

Gabe riesce, dopo una strenua lotta, ad uccidere Abraham con il motore a intermittenza malfunzionante della sua barca. Jason scopre che sotto la maschera bianca, Pluto ha delle cicatrici da bruciatura sulla parte inferiore del viso e capisce anche che rispecchia le sue azioni quasi esattamente: lo distrae quindi con un trucco e lo chiude nell’armadio. Red viene distratta dalle grida d’aiuto di Pluto, cosa che consente ad Adelaide di liberarsi. La famiglia riesce a riunirsi e a fuggire sulla barca di Gabe.

Nel frattempo, i Tyler, amici dei Wilson, vengono uccisi dai loro doppelgänger. Kitty, la madre, sopravvive all’aggressione e cerca di chiamare la polizia con un assistente personale virtuale, fallendo e venendo sgozzata dal suo doppione, Dahlia.

I Wilson arrivano presso la casa dei Tyler e, una volta realizzato che non sono gli unici ad avere dei doppelgänger, riescono faticosamente ad uccidere i quattro doppioni dei Tyler e accendono la tv: dal notiziario apprendono che milioni di doppelgänger hanno assassinato le loro controparti originali in tutti gli Stati Uniti e che la polizia e le ambulanze sono occupate dalle troppe chiamate.

I doppelgänger sembrano organizzati perfettamente e iniziano a prendersi per mano, formando delle catene umane; il primo della catena è il doppelgänger che Jason vide sulla spiaggia, cioè dell’uomo che era presente al Luna Park nell’86, morto poche ore prima.

I Wilson scappano con la macchina dei Tyler, ma vengono attaccati da Oscura, che viene uccisa dopo essere stata investita e lanciata tra i rami di un bosco. È ormai giorno e la famiglia arriva al lungomare di Santa Cruz, dove trova la propria auto in fiamme. Pluto ha infatti creato una trappola per ucciderli, accendendo una pista di benzina fino alla macchina su cui siedono i Wilson. Jason, ricordando che Pluto copia ogni sua mossa, esce dall’auto e inizia a camminare all’indietro. Pluto, imitandolo, cammina indietro verso le fiamme e muore bruciato vivo. Nel frattempo riappare Red, che rapisce Jason. Mentre Zora e Gabe si riprendono dalle ferite in un’ambulanza abbandonata, Adelaide torna alla funicolare del lungomare per cercare Jason e attraversa un tunnel segreto nella sala degli specchi. Questo porta a una struttura sotterranea invasa da conigli, dove Adelaide ritrova Red, che le spiega la verità. noi

Gli Incatenati erano infatti cloni della popolazione americana creati dal governo nel tentativo di controllare il popolo stesso. Fallito l’esperimento, furono abbandonati nel sottosuolo per generazioni, intrappolati sotto la superficie, non facendo altro che imitare le azioni delle loro controparti, almeno finché Red non organizzò la loro fuga a scopo di vendetta. Le due combattono e Red, pur avendo la meglio, non infierisce su Adelaide, anche perché vorrebbe lasciarla come testimone di ciò che lei e gli altri Incatenati hanno fatto, finendo però per essere uccisa da Adelaide. Adelaide riesce a salvare anche Jason e i due si ricongiungono con il resto della famiglia. noi

Mentre guida, Adelaide continua a ripensare alla notte in cui per la prima volta incontrò Red nella casa dei divertimenti e finalmente ha chiaro ciò che successe realmente. Red aggredì Adelaide e la incatenò ad un letto della struttura sotterranea, per poi prenderne il posto nella vita reale. Dunque Red era la vera Adelaide, il che giustifica come mai fosse l’unica in grado di parlare e avesse una natura meno spietata degli altri doppelgänger. noi

Nel sottosuolo era quindi riuscita a farsi strada per diventare capo, visto che aveva capacità umane che gli altri doppelgänger non possedevano, il che le permise di organizzare il massacro prendendo spunto dall’evento “Hands Across America”, di cui aveva visto un servizio televisivo da piccola. Al volante, Adelaide si gira verso Jason. Mentre la famiglia si allontana con l’ambulanza, un elicottero mostra gli Incatenati che si uniscono per mano in tutti gli Stati Uniti. noi

Regia di Ken Loach

Con Kris Hitchen e Debbie Honeywood

Fonte: WIKIPEDIA