lunedì, Luglio 4, 2022
Home > Anticipazioni TV > Anticipazioni per “Afrodita y el juicio de Paris” del 12 giugno alle 16.30 su Rai 5: il teatro “circense” della Fura dels Baus

Anticipazioni per “Afrodita y el juicio de Paris” del 12 giugno alle 16.30 su Rai 5: il teatro “circense” della Fura dels Baus

afrodita

Anticipazioni per “Afrodita y el juicio de Paris” del 12 giugno alle 16.30 su Rai 5: il teatro “circense” della Fura dels Baus

Su Rai1, con Angela Rafanelli e Peppone

Teatro, musica, circo, danza, cinema, pubblicità̀: la Fura dels Baus è senza dubbio una delle compagnie che per prime ha sperimentato la multidisciplinarietà̀.

La compagnia catalana, attiva sulla scena mondiale dal 1979, dà vita per le strade del centro di Napoli ad una performance all’aperto che vede il coinvolgimento dell’intera città, durante il Napoli Teatro festival 2015.

Proiezioni video, acrobati, pupazzi giganti, ruote di fuoco: un apparato scenografico di grande impatto per raccontare una storia di divinità̀, potere e bellezza. La trama di “Afrodita y el juicio de Paris”, in onda sabato 11 giugno alle 21.15 su Rai 5, è quella mitologica del “pomo della discordia”:

Eris, dea della discordia è l’unica a non essere stata invitata al matrimonio tra Teti e Peleo. Per vendicarsi, si presenta alla festa scagliando sul tavolo del banchetto una mela d’oro con incisa la frase “Alla più bella”. Questo gesto scatena una furiosa lite tra Era, Afrodite e Atena.

Zeus nomina come giudice Paride. Pur di ingraziarsene il giudizio, le tre dee promettono svariate ricompense: Atena la vittoria in guerra, Era la sovranità̀ sull’Asia, Afrodite l’amore di Elena, la donna più̀ bella della terra. Paride sceglie di amare Elena e di donare la mela ad Afrodite.. 

La Fura dels Baus è una compagnia teatrale spagnola originaria della Catalogna.

Fondato a Barcellona nel 1979, da Marcel·lí Antúnez Roca, Quico Palomar, Carlus Padrissa e Pere Tantinya si definisce come un gruppo di teatro urbano che ricerca uno spazio scenico distinto da quello tradizionale. La base dei loro lavori è composta da una gamma di espedienti scenici che includono musica, movimento, utilizzo di materiali naturali e industriali, applicazione di nuove tecnologie, e il coinvolgimento diretto degli spettatori nello spettacolo. Il tutto dominato da una creazione collettiva, in cui l’attore e l’autore sono un’unica entità.

Nel corso degli anni novanta, la compagnia estende i suoi progetti artistici al teatro testuale, al teatro digitale, alla realizzazione di grandi eventi, e ad altre attività.

Aziende come Pepsi o Mercedes Benz li hanno impiegati per “azioni” promozionali.

Fedele ai suoi principi di creazione partecipativa, la Fura sviluppa progetti attraverso internet, come Work in progress 97, spettacolo nel quale si univano scene che si svolgevano simultaneamente in diverse città, in un ambito di teatro digitale.

Da ultimo si è addentrata anche nell’industria cinematografica, con la pellicola Faust 5.0.

La Fura dels Baus ha anche al suo attivo incisioni musicali come gruppo rock.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright La-Notizia.net