venerdì, Agosto 12, 2022
Home > Italia > Estate 2022 tra caldo eccezionale e siccità

Estate 2022 tra caldo eccezionale e siccità

estate 2022

Estate 2022 tra caldo eccezionale e siccità

«Il 2022 si sta dimostrando molto critico dal punto di vista climatico ed ambientale, particolarmente in Italia» osservano gli analisti di Ener2Crowd.com, la prima piattaforma italiana di lending crowdfunding ambientale ed energetico.

Secondo i dati dell’Istituto di Scienze dell’Atmosfera e del Clima del Consiglio Nazionale delle Ricerche, il primo semestre 2022 è quello in assoluto più caldo mai registrato nel nostro Paese con un’anomalia media di +0.76°C, che sale a ben +1.07°C nel Nord Italia. E lo scorso mese, con una temperatura media di +2.88°C, è stato il secondo mese più caldo mai registrato (+3.44°C si registrarono a giugno 2003).

«Se non si interverrà rapidamente per limitare le emissioni —ed il contributo della finanza alternativa diventa cruciale— l’impatto del riscaldamento globale sarà devastante, con gravi impatti anche sulla sicurezza alimentare, sulla salute, sull’ambiente e sullo sviluppo sostenibile» mette in evidenza Niccolò Sovicoceo, ideatore e co-fondatore di Ener2Crowd.com.

«Nella lotta contro il climate change bisogna ora investire 600 miliardi di euro all’anno in più rispetto agli attuali investimenti per iniziative in ambito energetico, per arrivare così ad una riduzione del 45% delle emissioni climalteranti entro il 2030 ed all’obiettivo di zero emissioni nel 2050, condizioni necessarie per limitare l’aumento delle temperature a 1,5°C» spiegano gli analisti della piattaforma.

Insomma, senza Wall Street, Nasdaq, Piazza Affari, il Shanghai Stock Exchange e le altre principali Borse del mondo, il contenimento delle temperature medie globali sotto i 2°C sarà un obiettivo irraggiungibile. 

«La strategia globale necessita della partecipazione dei “Gordon Gekko”, che però devono cambiare pelle e diventare GreenVestor. Ma non è una cosa impossibile da realizzare, anche perché la crisi climatica sta attirando sempre più l’attenzione dei maggiori istituti di credito» puntualizza Giorgio Mottironi, cso e co-fondatore di Ener2Crowd.com nonché chief analyst del GreenVestingForum.it.

I nuovi prodotti finanziari legati al clima ed alla sostenibilità fanno ormai la parte del leone. Il ruolo del mondo finanziario —pubblico e privato— è infatti considerato fondamentale per onorare gli impegni assunti nell’Accordo di Parigi e perseguire l’obiettivo della neutralità climatica al 2050, come previsto dal Green Deal europeo e confermato dal piano Next Generation EU per la ripresa.

Gli investimenti a prova di clima sono anche in Italia sempre più numerosi e sempre più importanti, a partire dal 13 marzo 2017 con la quotazione a Piazza Affari del Green Bond emesso da Enel Finance International N.V. e garantito da Enel S.p.A., per un controvalore complessivo di 1,25 miliardi di euro, con cedole annuali pari all’1,00% del valore nominale.

I risparmiatori però possono guadagnare molto di più. La Green Economy in lending crowdfunding alla maniera di Ener2Crowd.com è infatti in grado di garantire tassi di interesse del 5,80-7% annuali, a fronte di rischi prossimi allo zero (il tasso di default ad oggi è pari a zero). Insomma un ritorno esponenzialmente più alto rispetto al rendimento medio ponderato del paniere di titoli di Stato (RendiStato) che nella “fascia di vita residua a 12-18 mesi” a giugno 2022 registra un rendimento dello 1,076% o al rendimento medio dei Bot (RendiBot) che sempre a giugno 2022 registra un rendimento negativo dello 0,033%.

«E sulla nostra piattaforma per ogni euro investito si ottiene una riduzione di emissioni di Co2 pari a 0,52 chili» enfatizza il ceo di Ener2Crowd.com, il cui contributo contro il riscaldamento globale non è di poco conto.

Tutti possono contribuire a combattere il climate change, dalle banche con i loro grandi investitori alle piattaforme di lending crowdfunding etico con i loro piccoli risparmiatori, che hanno il fondamentale ruolo di promuovere una “rivoluzione verde” che parte dal basso, democratizzando e rendendo accessibile ad ogni singolo cittadino —con un investimento di anche soli 100 euro— la possibilità di operare una scelta concreta per cambiare il mondo.

Foto di _Marion da Pixabay

La Notizia.net è un quotidiano di informazione libera, imparziale ed indipendente che la nostra Redazione realizza senza condizionamenti di alcun tipo perché editore della testata è l’Associazione culturale “La Nuova Italia”, che opera senza fini di lucro con l’unico obiettivo della promozione della nostra Nazione, sostenuta dall’attenzione con cui ci seguono i nostri affezionati lettori, che ringraziamo di cuore per la loro vicinanza. La Notizia.net è il giornale online con notizie di attualità, cronaca, politica, bellezza, salute, cultura e sport. Il direttore della testata giornalistica è Lucia Mosca.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright La-Notizia.net