mercoledì, Settembre 28, 2022
Home > Mondo > Cremlino: una spia ucraina ha ucciso Darya Dugina. Ma Kiev rigetta le accuse

Cremlino: una spia ucraina ha ucciso Darya Dugina. Ma Kiev rigetta le accuse

cremlino

Dopo la morte di Darya Dugina, vittima ieri di un attentato dinamitardo alla periferia di Mosca, infuriano polemiche sempre più arroventate fra il Cremlino e Kiev.

Infatti i servizi segreti di Mosca accusa Natalya Vovk, appartenente all’intelligence ucraina, di essere responsabile dell’attentato dinamitardo che ha distrutto la vettura guidata dalla Dugina, provocandone la morte sul colpo.

Morte Dugina, Mosca: è stata un’ucraina


Infatti i servizi di intelligence russi sostengono di avere identificato chi ha fatto esplodere con un congegno telecomandato l’auto in cui si trovava Darya Dugina. Secondo l’Fsb l’attentatrice sarebbe l’ ucraina, Natalya Vovk, di 43 anni. La donna sarebbe arrivata in Russia il 23 luglio insieme alla figlia dodicenne e avrebbe preso parte al festival “Tradizione” a cui erano presenti Dugin e la figlia per poi seguire l’auto della Dugina a bordo di un suv. La Vovk è riuscita a fuggire in Estonia nelle ore successive all’attentato.

Putin: Ucraina ha attentato alla figlia di Dugin? E’ terrorismo. Ma Kiev nega ogni coinvolgimento

Da ieri sera infuriano a Mosca le polemiche per l’attentato dinamitardo che ha causato la morte di Daya Dugina, figlia dell’ideologo nazionalista russo – molto vicino a Putin – che risulterebbe essere stato il vero bersaglio dell’ordigno dinamitardo nascosto nella vettura esplosa alla periferia della capitale russa.

Mosca: Ucraina coinvolta nell’attentato alla figlia di Dugin? E’ terrorismo. Ma Kiev nega qualsiasi coinvolgimento.

Infatti dal Cremlino la portavoce del ministero degli esteri russo Maria Zakharova dul suo canale Telegram. muove forti accuse all’Ucraina sospettata di essere autrice dell’attacco esplosivo

“Forze dell’ordine russe stanno investigando sulla morte di Darya Dugina.Se la pista ucraina fosse confermata dalle autorità competenti, come evocato dal capo della repubblica di Donetsk Denis Pushilin, allora avremmo la conferma della politica del terrorismo di Stato messa in atto dal regime di Kiev”.

“Aspettiamo i risulati delle indagini”,aggiunge la portavoce di Lavrov.

Morte di Darya Dugina, anche i filorussi di Donetsk accusano Kiev

“Vigliacchi infami! I terroristi del regime ucraino, nel tentativo di eliminare Aleksandr Dugin hanno fatto saltare in aria sua figlia”.

E’ quanto scrive sul suo canale Telegram il leader filorusso dell’autoproclamata Repubblica di Donetsk, nel Donbass, Denis Pushilin. Intanto, il filosofo Aleksandr Dugin è stato ricoverato in ospedale.

Le immagini lo ritraggono in strada con le mani nei capelli davanti all’auto di sua figlia in fiamme. I due avevano partecipato ieri ad un festival nazionalista a circa 50 chilometri da Mosca.

Ma il governo di Kiev replica: noi completamente estranei a morte figlia Dugin

“L’Ucraina non ha nulla a che fare con l’omicidio della figlia di Dugin”. Questa la netta dichiarazione di Mykhailo Podolyak, principale consigliere del presidente ucraino, Volodymyr Zelensky, in riferimento all’attentato nel quale è rimasta uccisa Darya Dugina a Mosca.

Lo riporta il Kiev Independent. “Non siamo uno Stato criminale, a differenza della Russia,e sicuramente non uno Stato terrorista”, ha detto Podolyak alla Tv nazionale.

Monito di Putin: la Russia non si arrenderà alle sanzioni Occidentali

A quasi 6 mesi dall’invasione russa dell’Ucraina che ha riportato indietro di 77 anni le lancette della storia dando il via ad una violenta guerra di sterminio nel cuore del continente Europeo, anche il Cremlino ammette di avvertire il peso delle sanzioni economiche Occidentali sull’economia della Federazione Russa, ma dichiara che Mosca non si arrenderà mai alle misure punitive euroatlantiche.

Putin: Russia non si arrende a sanzioni

Infatti oggi per la prima volta si ammette dal Cremlino che la Russia sta affrontando seri problemi a causa delle sanzioni occidentali per la guerra in Ucraina, ma che li supererà.

Lo ha affermato il presidente russo Putin a una riunione del Consiglio per lo sviluppo strategico.

“Questa è una sfida per il nostro Paese e davanti alla mole colossale di difficoltà che stiamo affrontando, cercheremo nuove soluzioni in modo energico e competente” ha detto Putin rifiutando le tentazioni autarchiche: “La Russia non può svilupparsi isolata dal resto del mondo e non lo faremo mai.”

Excusatio non petita? Staremo a vedere.

La Notizia.net è un quotidiano di informazione libera, imparziale ed indipendente che la nostra Redazione realizza senza condizionamenti di alcun tipo perché editore della testata è l’Associazione culturale “La Nuova Italia”, che opera senza fini di lucro con l’unico obiettivo della promozione della nostra Nazione, sostenuta dall’attenzione con cui ci seguono i nostri affezionati lettori, che ringraziamo di cuore per la loro vicinanza. La Notizia.net è il giornale online con notizie di attualità, cronaca, politica, bellezza, salute, cultura e sport. Il direttore della testata giornalistica è Lucia Mosca.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright La-Notizia.net

Foto esterna: https://it.wikipedia.org/wiki/Collina_del_Cremlino#/media/File:Kremlin_birds_eye_view-3.jpg