domenica, Settembre 25, 2022
Home > Abruzzo > Martinsicuro, torna “Cultura e Tradizione tra le sponde del Tronto”

Martinsicuro, torna “Cultura e Tradizione tra le sponde del Tronto”

martinsicuro

MARTINSICURO – Torna nel week-end la 4° edizione della manifestazione “Cultura e Tradizione tra le sponde del Tronto” che porterà i visitatori alla scoperta dei borghi di Campli e Cupra Marittima

Il 2, 3 e 4 settembre prossimo si terrà a Martinsicuro la 4° edizione della manifestazione “Cultura e Tradizione tra le sponde del Tronto”. L’evento, organizzato dal Comune di Martinsicuro, Assessorato alla Cultura, vedrà ancora una volta protagonisti i territori e le ricchezze artistiche, culturali ed enogastronomiche delle province di Teramo e Ascoli Piceno.

L’obiettivo è ancora una volta quello di valorizzare e promuovere la cultura e il territorio, puntando a sviluppare percossi culturali e della tradizione, dando così visibilità a quello splendido comprensorio che abbraccia il fiume Tronto in un parallelismo tra due realtà, quello teramano e quello ascolano che sono unite da tante affinità storiche e culturali da riscoprire e valorizzare” dichiarano il Sindaco di Martinsicuro Massimo Vagnoni e il Consigliere delegato alla Cultura Giuseppina Camaioni.

Quest’anno i borghi coinvolti sono Campli per l’Abruzzo e Cupra Marittima per le Marche. “A Campli, con un percorso storico-archeologico guidato, andremo alla scoperta della Necropoli di Campovalano, del Museo Archeologico Nazionale e della Scala Santa” spiegano il primo cittadino e il delegato alla Cultura. “A Cupra Marittima invece andremo a conoscere il Parco Archeologico Naturalistico Civita, il Museo Archeologico, il Presepe Poliscenico di arte spagnola nella chiesa cinquecentesca dell’Annunziata e il Borgo medioevale Marano”.

Il percorso della tre giorni terminerà domenica 4 settembre alla Torre Carlo V dove, dalle ore 18:00, si terrà una tavola rotonda dal titolo “Le Tradizioni del Carnevale tra le sponde Tronto”. A seguire, ore 20:00, degustazione di dolci tipici dei due territori: ravioli dolci teramani (a cura del ristorante Zenobi) e ravioli “incaciati” ascolani (a cura di Ze Migliori). Per terminare dolci tipici del carnevale. Il costo della degustazione è di euro 15,00, posti limitati obbligatoria prenotazione. “Invitiamo tutti a partecipare – concludono Vagnoni e Camaioni – si tratta di una manifestazione molto amata e che, negli anni, ha registrato tantissime presenze e unanime gradimento, attirando tanti visitatori a Martinsicuro e non solo”.

La Notizia.net è un quotidiano di informazione libera, imparziale ed indipendente che la nostra Redazione realizza senza condizionamenti di alcun tipo perché editore della testata è l’Associazione culturale “La Nuova Italia”, che opera senza fini di lucro con l’unico obiettivo della promozione della nostra Nazione, sostenuta dall’attenzione con cui ci seguono i nostri affezionati lettori, che ringraziamo di cuore per la loro vicinanza. La Notizia.net è il giornale online con notizie di attualità, cronaca, politica, bellezza, salute, cultura e sport. Il direttore della testata giornalistica è Lucia Mosca.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright La-Notizia.net