sabato, Settembre 24, 2022
Home > Mondo > Forti preoccupazioni a Londra per le condizioni di salute della Regina Elisabetta

Forti preoccupazioni a Londra per le condizioni di salute della Regina Elisabetta

funerale

Un nuovo aggravamento delle condizioni di salute della 96enne Regina Elisabetta si è purtroppo registrato stamattina a Balmoral in Scozia, dove la sovrana sta trascorrendo un periodo di convalescenza e dove aveva ricevuto ieri la nuova premier designata Liz Truss non potendosi svolgere la consueta procedura della presentazione a Buckingham Palace.

Infatti i medici reali hanno esporesso stamattina la loro “preoccupazione” per la salute della sovrana, che regna da oltre 75 anni sulle sorti della nazione britannica e dei suoi possedimenti.

“In seguito a una nuova valutazione del suo stato, questa mattina, i dottori della Regina hanno espresso preoccupazione e raccomandato che rimanga sotto sorveglianza medica”, scrive Buckingham Palace comunicando che il primogenito ed erede al trono Principe carlo è accorso al capezzale della madre in Scozia.

La corte precisa che Sua Maestà resta “a riposo a Balmoral” e che i suoi familiari sono stati avvertiti.

Tutto il Paese “è profondamente preoccupato” per la salute della Regina, scrive su Twitter la nuova premier conservatrice Liz Truss.

Elisabetta II (nata Elizabeth Alexandra MaryLondra21 aprile 1926) è la regina del Regno Unito di Gran Bretagna e Irlanda del Nord e degli altri reami del Commonwealth.

Figlia maggiore del Duca di York, che in seguito diventerà re con il nome di Giorgio VI, e di sua moglie Elisabetta, prima Duchessa di York e poi regina consorte[1], diventa erede al trono nel 1936, anno dell’abdicazione di suo zio Edoardo VIII. Dopo aver servito nella Auxiliary Territorial Service durante la seconda guerra mondiale, nel 1947 sposa il principe Filippo Mountbatten dal quale ha quattro figli: Carlo, principe del GallesAnna, principessa realeAndrea, duca di York, ed Edoardo, conte di Wessex.

Diventa regina all’età di venticinque anni, alla morte del padre, il 6 febbraio 1952[2], venendo poi incoronata il 2 giugno 1953 nell’Abbazia di Westminster. Durante il suo regno ha assistito ad importanti cambiamenti tra i quali la devoluzione del potere nel Regno Unito, la vicenda del rimpatrio della costituzione canadese e la decolonizzazione in Africa con il rafforzamento del Commonwealth delle nazioni di cui è Capo[3][4]. Ad oggi, il suo regno è il più lungo di tutta la storia britannica, avendo superato il 9 settembre 2015 il precedente record detenuto dalla sua trisavola Vittoria di 63 anni, 7 mesi e 2 giorni (pari a 23 226 giorni), ed è il più lungo in assoluto per una regina[5][6].

Elisabetta II è anche regina di Antigua e BarbudaAustraliaBahamasBelizeCanadaGrenadaGiamaicaNuova ZelandaPapua Nuova GuineaSaint Kitts e NevisSaint LuciaSaint Vincent e GrenadineIsole Salomone e Tuvalu, oltre che governatore supremo della Chiesa d’Inghilterra, comandante in capo delle forze armate, Signora dell’Isola di Man e sovrana di Jersey e Guernsey[7].

Circa 150 milioni di persone nel mondo sono suoi sudditi. Il suo regno ha visto 15 primi ministri del Regno Unito e ancor più numerosi primi ministri e governatori degli altri stati membri del Commonwealth delle nazioni. Per la sua durata, il regno di Elisabetta II è al 2º posto nella classifica dei regni più lunghi della storia, dietro solo al regno del Re SoleLuigi XIV di Francia; è anche il Capo di Stato in carica da più tempo, dopo la morte di Rama IX di Thailandia, avvenuta il 13 ottobre 2016[8].