mercoledì, Settembre 28, 2022
Home > Mondo > Nasce a Bruxelles Newsroom Europea, agenzie alleate contro le fake news

Nasce a Bruxelles Newsroom Europea, agenzie alleate contro le fake news

nasce a bruxelles

Nasce a Bruxelles Newsroom Europea, agenzie alleate contro le fake news. Ma, siamo sicuri che sia così? – In un periodo in cui le bufale circolano ed è difficile anche per gli addetti ad i lavori districarsi sulla autenticità delle numerosissime notizie che il web offre, siamo stati attratti da una nota di agenzia che riportava testualmente:  “BRUXELLES – Diciotto agenzie di stampa da tutta Europa riunite in una redazione per raccontare l’Unione europea che verrà: questo in sintesi l’obiettivo della ‘European Newsroom’, progetto di cooperazione finanziato dalla Commissione europea che vede coinvolte ANSA, Afp, Dpa e molte altre testate nazionali.

Uno spazio giornalistico paneuropeo, come lo ha ribattezzato il commissario Ue al mercato unico, Thierry Breton, che verrà inaugurato martedì prossimo (6 settembre) presso la sede dell’agenzia di stampa Belga, a Bruxelles. A tenere a battesimo l’Erasmus del giornalismo ci saranno tra gli altri i vice presidenti della Commissione europea Vera Jourova, responsabile dei valori e della trasparenza, e Margaritis Schinas, responsabile per la promozione dello stile di vita europeo.

All’evento saranno presenti tra gli altri anche l’ambasciatore Francesco Maria Talò, rappresentante permanente d’Italia alla Nato, l’amministratore delegato dell’ANSA Stefano De Alessandri e il ceo di Dpa Peter Kropsh. ‘Una collaborazione tra le agenzie di stampa europee per condividere le migliori pratiche, migliorare la qualità delle notizie e combattere la disinformazione: ecco cos’è la European Newsroom’, ha detto De Alessandri in vista dell’evento.

Il progetto punta a promuovere uno spirito di cooperazione tra giornalisti dei Paesi Ue e di quelli dei Paesi candidati all’ingresso rafforzando lo spazio informativo europeo e l’accesso dei cittadini ad un’informazione di qualità che faccia anche da argine contro il dilagare della disinformazione. Oltre all’attività redazionale, i giornalisti delle testate coinvolte saranno impegnati anche in corsi di formazione, ad esempio sulle fake news ed il fact checking. Il sito multilingue è consultabile all’indirizzo European News Room.”

La notizia era del 2 settembre.

Abbiamo atteso per verificarne l’efficacia e la validità, rilevando dalla stessa agenzia la prevista inaugurazione di questa Newsroom.

Rileviamo il bel titolo trionfalistico, che riportiamo insieme alla nota.

“Nasce alleanza europea agenzie stampa contro fake news

European Newsroom, ANSA, DPA e AFP sono tra i soci fondatori

BRUXELLES – Una piattaforma comune per raccontare l’Europa che verrà. Questa la missione della European Newsroom (Enr), inaugurata martedì sera a Bruxelles presso la sede dell’agenzia di stampa Belga. Il progetto, finanziato dalla Commissione europea, vede coinvolte 18 agenzie di stampa, tra cui ANSA, Afp e la tedesca Dpa che coordina l’iniziativa.

“La guerra scatenata dalla Russia contro l’Ucraina, l’aumento dei prezzi dell’energia o il cambiamento climatico non conoscono confini. Per cogliere meglio il quadro completo, i lettori hanno bisogno di una dimensione transfrontaliera e di un costante richiamo al fatto che i paesi europei non sono isole, ma dipendono l’uno dall’altro”, ha dichiarato la vice presidente della Commissione europea Vera Jourova, che ha aperto l’evento. Evocando diverse forme di pressione sui media, che vanno dalle minacce fisiche alla pressione economica, Jourova ha sottolineato la necessità di dotarsi di strumenti affinché nessun media “si trasformi in un mezzo di propaganda”. La settimana prossima, ha annunciato, la Commissione europea presenterà il Media Freedom Act, un pacchetto di norme a tutela della libertà dei media in Ue.

All’evento erano presenti tra gli altri anche il vice presidente della Commissione europea Margaritis Schinas, responsabile per la promozione dello stile di vita europeo; l’ambasciatore Francesco Maria Talò, rappresentante permanente d’Italia alla Nato, l’amministratore delegato dell’ANSA Stefano De Alessandri e il ceo di Dpa Peter Kropsh. “Una collaborazione tra le agenzie di stampa europee per condividere le migliori pratiche, migliorare la qualità delle notizie e combattere la disinformazione: ecco cos’è la European Newsroom”, ha detto De Alessandri in occasione dell’evento.

Sulla stessa lunghezza d’onda il commissario europeo all’Economia, Paolo Gentiloni, che ha sottolineato il ruolo cruciale delle agenzie di stampa nel “fornire informazioni obiettive e accurate. Sono la chiave per costruire una comprensione condivisa dei fatti e per contrastare il crescente problema della disinformazione e della propaganda aperta. Come si suol dire, ognuno ha diritto alle proprie opinioni, ma i fatti sono fatti – ha osservato Gentiloni -. In questo contesto, sono fiducioso che la European Newsroom avvicinerà le attività dell’Ue ai cittadini, migliorerà la qualità del dibattito pubblico e, in definitiva, rafforzerà le nostre democrazie”.

Il progetto punta a promuovere uno spirito di cooperazione tra giornalisti dei Paesi Ue e di quelli dei Paesi candidati all’ingresso rafforzando lo spazio informativo europeo e l’accesso dei cittadini ad un’informazione di qualità che faccia anche da argine contro il dilagare della disinformazione. Oltre all’attività redazionale, i giornalisti delle testate coinvolte saranno impegnati anche in corsi di formazione, ad esempio sulle fake news ed il fact checking.

Le agenzie che partecipano all’iniziativa sono: Dpa (Germania), Afp (Francia), Agerpres (Romania), ANSA (Italia), Apa (Austria), Ata (Albania), Belga (Belgio), Bta (Bulgaria), Efe (Spagna), Europa Press (Spagna), Fena (Bosnia-Erzegovina), Hina (Croazia), Mia (Macedonia del Nord), Sta (Slovenia), Tanjug (Serbia) e Tasr (Slovacchia). A queste si aggiungono Pap (Polonia) e Ukrinform (Ucraina) che hanno lo status di agenzie di stampa partner.”

Certi di trovare immediatamente qualche notizia interessante e ci siamo subito fiondati alla ricerca di qualcosa di nuovo e di vero, che potesse essere privo di elementi che potessero minarne l’autenticità.

Ci siamo così trovati di fronte ad un sito che dovrebbe multilingue, ma che riporta alcune notizie in lingua italiana, mentre tutto ciò che concerne l’eventuale navigazione è in inglese.

Cercando le notizie, che speravamo fossero fresche e complete, ci siamo trovati davanti a notizie vecchie e… forse poco aggiornate. Ma sicuramente si tratta solo di un fatto transitorio, Di seguito il link.

https://europeannewsroom.com/it/

Intanto ci poniamo la domanda: serve per smascherare le notizie non vere o per imporre una verità univoca, imposta da un’Europa che sembra parlare sempre meno di democrazia ed imporre pensieri che vengono da chi crede a torto o ragione di dover decidere per tutti?

Ettore Lembo

https://www.ansa.it/europa/notizie/rubriche/speciali_elezioni2014/2022/09/02/nasce-newsroom-europea-agenzie-alleate-contro-le-fake-news_1ad0d878-f1b9-47ba-9016-ddea1cd97948.html

https://www.ansa.it/europa/notizie/rubriche/altrenews/2022/09/07/nasce-alleanza-europea-agenzie-stampa-contro-fake-news_3af0eab7-ff82-4a52-91de-fdf28d6e4f8d.html

La Notizia.net è un quotidiano di informazione libera, imparziale ed indipendente che la nostra Redazione realizza senza condizionamenti di alcun tipo perché editore della testata è l’Associazione culturale “La Nuova Italia”, che opera senza fini di lucro con l’unico obiettivo della promozione della nostra Nazione, sostenuta dall’attenzione con cui ci seguono i nostri affezionati lettori, che ringraziamo di cuore per la loro vicinanza. La Notizia.net è il giornale online con notizie di attualità, cronaca, politica, bellezza, salute, cultura e sport. Il direttore della testata giornalistica è Lucia Mosca.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright La-Notizia.net