mercoledì, Settembre 28, 2022
Home > Italia > “Chi di voi è senza peccato scagli la prima pietra”

“Chi di voi è senza peccato scagli la prima pietra”

al governo

“Chi di voi è senza peccato scagli la prima pietra” – A partire dal 2014, l’anno dell’occupazione della Crimea, la Russia ha trasferito oltre 300 milioni di dollari a partiti e dirigenti politici stranieri di oltre una ventina di Paesi europei e non.

Solo per riderci un po’, noto che sarebbero 1.875.000 euro all’anno a singola nazione, soldi che si sarebbero divisi certamente in più di uno. Fosse vero significherebbe che almeno venti Stati fra Europa, Africa ed Asia del Sud hanno dei dirigenti che si vendono per un tozzo di pane. Torniamo seri.

Il fine ovvio è influenzare l’opinione pubblica a proprio favore. A rivelarlo è stato un alto funzionario statunitense mentre il Dipartimento di Stato rendeva noto un documento inviato dal segretario di Stato, Antony Blinken , a numerose ambasciate e consolati USA all’estero.

Il funzionario dichiarava anche che queste sarebbero «cifre minime» rispetto a quelle investite complessivamente da Mosca e che gli Stati coinvolti sono in Europa, Africa e Asia del sud.

Contemporaneamente il presidente del Copasir, l’esponente di FDI Adolfo Urso, casualmente proprio da Washington DC, dichiarava che “ad oggi non esistono notizie del coinvolgimento di partiti o politici italiani”.

Affermazione immediatamente smentita dal quotidiano La Repubblica che sostiene che una sua fonte, funzionario della Segreteria di Stato USA, ovviamente anonima, avrebbe dichiarato che il nostro paese comparirebbe nel dossier, anche se non sono noti i nomi delle sigle politiche o di esponenti politici coinvolti.

Da “cittadino semplice”, fortemente sostenitore del Patto Atlantico, mi chiedo se questa sgradevole situazione faccia emergere esclusivamente “interferenze” russe nella politica italiana o, anche se non soprattutto, “interferenze a pugno di ferro nel guanto di velluto” dell’amministrazione americana in carica rispetto alle prossime elezioni politiche italiane ed a non dichiarati dirigenti politici italiani.

Questo “dire ma non dire” non è la cifra di una nazione, gli Stati Uniti, che vogliono guidare la “libertà” e la “democrazia” nel mondo

Chi sa “parli”, non “lasci intendere”! Porti prove al suo puntare il dito, faccia chiarezza e permetta ai cittadini elettori di poter decidere in consapevolezza.

Qualsiasi altro comportamento ha un profilo più consono a chi negli anni cinquanta era leader in quella little Italy narrata da Puzo piuttosto che della più antica democrazia nel mondo.

Noi “cittadini semplici” italiani esigiamo nomi e prove, non accettiamo frasi oblique.

Noi “cittadini semplici” vediamo da sempre l’Italia al centro di intrighi internazionali ove tutte le super potenze sono state coinvolte.

Da Sigonella a Gladio, da Mitrokin ai finanziamenti sovietici all’allora PCI. Dal mai dimenticato e chiarito terrorismo rosso al mai dimenticato e chiarito terrorismo nero ed alle tante stragi sempre commemorate e mai comprese fino in fondo.

Il popolo italiano merita più rispetto in questa già noiosa e scadente campagna elettorale.

Lo merita dalle nazioni alleate ma ancor più dai politici italiani con ruoli istituzionali.

Se il ministro degli Esteri italiano, Di Maio, ed il presidente del Copasir, Urso, hanno informazioni certe le rendano pubbliche nella loro totalità, se sono segreti di stato avrebbero dovuto tacere nella loro integrità ed affrontare il grave tema nella sede opportuna segretata, il Copasir.

Infine, preso atto di questa ulteriore carenza di comportamenti da statisti nel nostro triste Occidente di oggi, permettetemi di rasserenare politici ed opinionisti nostrani, non lasciatevi prendere dal “panico”, i “cittadini semplici” italiani percepiscono corruzione di ogni tipo e colore, da corruttori interni e stranieri, per ogni fine, in ogni elemento del sistema socio politico economico Italiano.

Credetemi o voi che siete classe dirigente, l’Italia, la nostra amata Patria, non è poi così fessacchiotta.

L’Italia vive e rinascerà anche se deve convivere con tutta questa finzione, questo ceto dirigente politico ed intellettuale che fa finta di essere “vergine”.

Avete mai letto Pirandello o Tommasi di Lampedusa?

Noi sì e ci annoiate un po’ ….. forse troppo.

Ignoto Uno

La Notizia.net è un quotidiano di informazione libera, imparziale ed indipendente che la nostra Redazione realizza senza condizionamenti di alcun tipo perché editore della testata è l’Associazione culturale “La Nuova Italia”, che opera senza fini di lucro con l’unico obiettivo della promozione della nostra Nazione, sostenuta dall’attenzione con cui ci seguono i nostri affezionati lettori, che ringraziamo di cuore per la loro vicinanza. La Notizia.net è il giornale online con notizie di attualità, cronaca, politica, bellezza, salute, cultura e sport. Il direttore della testata giornalistica è Lucia Mosca.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright La-Notizia.net