giovedì, Dicembre 1, 2022
Home > Arte, Cultura e Spettacoli > Con la crisi energetica si rischia la de-industrializzazione del Paese? Evento ad Osimo

Con la crisi energetica si rischia la de-industrializzazione del Paese? Evento ad Osimo

con la crisi energetica

Con la crisi energetica si rischia la de-industrializzazione del Paese? Lo scopriremo nella seconda tappa di Kronokermesse! ovvero la prima “rassegna di storia critica” dove la fiducia pigra e pubblicitaria nello sviluppo dei fatti attuali è sostituita dalla voglia di comprenderne davvero le ragioni. Dopo il successo di pubblico del primo appuntamento

Giovedì 10 novembre a partire dalle 21, alla libreria La Fonderia di Osimo, Demostenes Floros analista geopolitico ed economico, docente al Master in “Relazioni Internazionali di impresa: Italia-Russia”dell’Università di Bologna”, esperto mondiale di politiche energetiche del CER (Centro Europa Ricerche) ospite di numerosi trasmissioni e approfondimenti televisivi nazionali, conferenziere, disegnerà, partendo dal suo ultimo testo, la mappa geopolitica che si cela dietro ai principali progetti europei di approvvigionamento energetico e gli effetti nazionali ed internazionali che da essi sono scaturiti, presentando il suo testo: Crisi o transizione energetica. Come il conflitto in Ucraina cambia la strategia europea per la sostenibilità. L’opera, scritta a quattro mani con Stefano Fantacone, spiega come la dipendenza europea dalle forniture di gas naturale dalla Russia obblighi a ripensare in tutta fretta le modalità di copertura del fabbisogno energetico. Le possibilità di diversificare le importazioni di energia sono tuttavia esigue e le prospettive di incorrere in una scarsità nelle forniture stanno rapidamente aumentando. I fattori geopolitici potrebbero in breve tempo divenire preminenti, qualora proprio la riconfigurazione dei mercati dell’energia rinsaldasse l’asse fra Russia e Cina, accentuando la preminenza dell’Asia nelle produzioni manifatturiere. Il conflitto ucraino accentua dunque il conflitto energetico latente, ponendo forse termine al processo di globalizzazione dei mercati. Eventualità che troverebbe l’Europa del tutto impreparata.

La Notizia.net è un quotidiano di informazione libera, imparziale ed indipendente che la nostra Redazione realizza senza condizionamenti di alcun tipo perché editore della testata è l’Associazione culturale “La Nuova Italia”, che opera senza fini di lucro con l’unico obiettivo della promozione della nostra Nazione, sostenuta dall’attenzione con cui ci seguono i nostri affezionati lettori, che ringraziamo di cuore per la loro vicinanza. La Notizia.net è il giornale online con notizie di attualità, cronaca, politica, bellezza, salute, cultura e sport. Il direttore della testata giornalistica è Lucia Mosca.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright La-Notizia.net