martedì, Gennaio 31, 2023
Home > Anticipazioni TV > Anticipazioni per il “Concerto di Capodanno da Vienna 2023” del 1° gennaio alle 21.15 su Rai 5: con Franz Welser-Möst e i Wiener Philharmoniker

Anticipazioni per il “Concerto di Capodanno da Vienna 2023” del 1° gennaio alle 21.15 su Rai 5: con Franz Welser-Möst e i Wiener Philharmoniker

concerto di capodanno

Anticipazioni per il “Concerto di Capodanno da Vienna 2023” del 1° gennaio alle 21.15 su Rai 5: con Franz Welser-Möst e i Wiener Philharmoniker – La sala dorata del Musikverein. Un’orchestra mitica come i Wiener Philharmoniker. Il direttore d’orchestra austriaco Franz Welser-Möst.

E’ il tradizionale Concerto di Capodanno da Vienna, che Rai Cultura trasmette domenica 1 gennaio alle 21.15 su Rai 5. In programma come sempre celebri brani della famiglia Strauss, di cui i Wiener Philharmoniker offrono interpretazioni ineguagliabili che li consacrano nel tempo come ambasciatori musicali della tradizione austriaca.

E la musica di questa grandissima orchestra, insieme ai Vienna Boys Choir e Vienna Girls Choir, si fa tramite per inviare ai popoli di tutto il mondo gli Auguri per il Nuovo Anno 2023 nello spirito di speranza, fratellanza, amicizia e pace.

Wiener Philharmoniker è il nome con cui è universalmente conosciuta l’Orchestra Filarmonica di Vienna, una delle più note e prestigiose al mondo. La sua sede è la sala del Musikverein a Vienna. I suoi componenti vengono scelti, dopo una selezione molto rigida, fra i musicisti con almeno tre anni di esperienza nell’orchestra dell’Opera di Stato di Vienna.

L’orchestra ebbe origine dopo il 1842 quando Carl Otto Nicolai costituì l'”Accademia Filarmonica”; questa era un’orchestra completamente indipendente, che prendeva le sue decisioni attraverso una democratica votazione fra i suoi membri. Questi sono ancora oggi i principi che regolano l’orchestra. Quando Nicolai lasciò Vienna nel 1847, l’orchestra passò un momento di appannamento fino al 1860, quando arrivò Carl Eckert come direttore stabile. Egli diede una serie di quattro concerti per raccogliere degli abbonamenti, e da allora l’orchestra ha svolto una continua attività fino ai nostri giorni.

Per la sua notorietà, l’orchestra ha sempre attratto grandi direttori, che si sono succeduti alla sua direzione.

Dal 1875 al 1882 sotto la guida di Hans Richter, che fu direttore principale, l’orchestra eseguì per la prima volta la seconda e terza sinfonia di Brahms. Dal 1898 al 1901 l’orchestra fu guidata da Gustav Mahler, esibendosi per la prima volta all’estero con una serie di concerti a Parigi. Successivamente fu diretta da Felix Weingartner dal 1908 al 1927Wilhelm Furtwängler dal 1927 al 1930 e da Clemens Krauss dal 1930 al 1933. Dal 1933 l’orchestra non ebbe più un direttore principale ma sul suo podio si alternarono molti celebri direttori ospiti; fra questi si possono annoverare alcuni dei più grandi direttori d’orchestra del XX secolo, comprendenti Richard StraussArturo ToscaniniKarl BöhmHerbert von KarajanGeorg SoltiErich KleiberCarlos KleiberLeonard BernsteinClaudio AbbadoRiccardo Muti e Valerij Abisalovič Gergiev.

Dal 1º gennaio 1941, l’orchestra ha dato tutti gli anni un concerto, chiamato Concerto di Capodanno dedicato per lo più alle musiche degli Strauss.

Foto interna: https://www.rai.it/ufficiostampa/assets/template/us-articolo.html?ssiPath=/articoli/2022/12/Il-Concerto-di-Capodanno-da-Vienna-2023-f974b453-2ba3-4705-a6ca-653783e17f88-ssi.html