lunedì, Giugno 17, 2024
Home > Anticipazioni TV > Anticipazioni per “Dritto e Rovescio” del 15 giugno alle 21.25 su Rete 4: l’addio a Silvio Berlusconi, ultimo cavaliere

Anticipazioni per “Dritto e Rovescio” del 15 giugno alle 21.25 su Rete 4: l’addio a Silvio Berlusconi, ultimo cavaliere

dritto e rovescio
Questa immagine ha l'attributo alt vuoto; il nome del file è image-3.png

Anticipazioni per “Dritto e Rovesciodel 15 giugno alle 21.25 su Rete 4: l’addio a Silvio Berlusconi, ultimo cavaliere – Giovedì 15 giugno, in prima serata su Retequattro, nel nuovo appuntamento con “Dritto e Rovescio”, Paolo Del Debbio racconterà l’ultimo addio a Silvio Berlusconi, e narrerà in sua memoria la storia di un Italiano.

I funerali di Stato nel Duomo di Milano che hanno viso una grandissima partecipazione di popolo e la giornata di lutto Nazionale hanno fatto da sfondo all’ultimo commiato che il popolo Italiano ha voluto dare a Silvio Berlusconi e che darà raccontato dal conduttore della trasmissione assieme a tutti i suoi ospiti.

Un capitolo fondamentale della storia d’Italia si chiude così oggi e da domani una nuova pagina si aprirà sul futuro del nostro Paese nel segno di quel tricolore che Silvo Berlusconi ha sepre voluto levare alto asegnare lil percorso di un popolo intero, che lo ha voluto salutare nel suo ultimo viaggio.

Dritto e rovescio è un programma televisivo italiano di genere talk showpolitico e rotocalco, in onda in prima serata su Rete 4[1] dal 7 marzo 2019[2] con la conduzione di Paolo Del Debbio[3][4]. Il programma è giunto alla quinta edizione e va in diretta dallo studio 5 del Centro di produzione Mediaset di Cologno Monzese.

Paolo Del Debbio (Lucca2 febbraio 1958) è un saggistagiornalistaconduttore televisivoautore televisivoprofessore a contratto ed ex politico italiano.

È stato tra i promotori della fondazione[2] di Forza Italia nel 1994, di cui è stato direttore dell’Ufficio Studi nazionale.[2] In occasione delle elezioni regionali in Toscana del 1995, è stato candidato dalla coalizione del Polo per le Libertà per la presidenza della regione, risultando sconfitto. In seguito è stato assessore per le periferie e la sicurezza nella giunta comunale milanese guidata da Gabriele Albertini dal 1998 al 2001.

Foto interna ed esterna: https://www.quimediaset.it/comunicati/nuovo-appuntamento-con-dritto-e-rovescio_34989.html