sabato, Luglio 13, 2024
Home > Italia > Donna uccisa in kajak, interrogato l’avvocato indagato

Donna uccisa in kajak, interrogato l’avvocato indagato

donna uccisa

Donna uccisa in kajak, interrogato l’avvocato indagatoÈ stato interrogato ieri il noto avvocato penalista, unico indagato per la tragica morte della ricercatrice di 31 anni, Cristina Frazzica, investita e uccisa mentre si trovava in kayak con un amico nelle acque di Posillipo, a Napoli. L’uomo, che inizialmente era considerato un soccorritore, è stato presto inserito nel registro degli indagati a seguito delle testimonianze raccolte.

L’avvocato ha raccontato agli inquirenti che lui e le sei persone a bordo della sua barca non si sono resi conto dell’incidente. Secondo la sua versione dei fatti, l’attenzione del gruppo è stata catturata dalle grida di un giovane che chiedeva aiuto in mare. Il gruppo ha immediatamente prestato soccorso, riuscendo a salvare il 33enne che accompagnava la vittima e che miracolosamente si è salvato. Successivamente, hanno allertato la Guardia Costiera, che è intervenuta con due imbarcazioni per ritrovare il corpo senza vita di Cristina Frazzica.

“Nessuna delle persone in barca con me si è accorta di nulla,” ha ribadito l’avvocato durante l’interrogatorio. Ha spiegato che solo dopo aver udito le urla del 33enne hanno capito la gravità della situazione e agito di conseguenza.

La Guardia Costiera ha confermato l’intervento tempestivo, ma rimangono numerosi interrogativi sulla dinamica dell’incidente. Le autorità stanno lavorando per determinare se ci siano stati comportamenti negligenti o imprudenti da parte dell’avvocato o dei passeggeri della barca che possano aver contribuito alla tragedia.

L’inchiesta è ancora in corso, e gli investigatori stanno raccogliendo tutte le testimonianze possibili, inclusi eventuali video o fotografie scattate dai bagnanti presenti nella zona al momento dell’incidente. La famiglia di Cristina Frazzica, profondamente scossa dalla perdita, ha chiesto giustizia e verità per chiarire le circostanze della morte della giovane ricercatrice.

Il caso ha suscitato grande commozione e attenzione mediatica, soprattutto considerando la giovane età della vittima e le circostanze drammatiche dell’incidente. La comunità scientifica, a cui Cristina apparteneva, ha espresso profondo cordoglio, ricordando il suo impegno e la sua passione per la ricerca.

Nel frattempo, l’avvocato penalista continua a professare la sua innocenza, confidando che le indagini possano dimostrare la sua estraneità ai fatti. Tuttavia, la sua posizione rimane critica, e l’attenzione degli inquirenti è massima per fare piena luce su questo tragico evento.

Fonte foto: Facebook

La Notizia.net è un quotidiano di informazione libera, imparziale ed indipendente che la nostra Redazione realizza senza condizionamenti di alcun tipo perché editore della testata è l’Associazione culturale “La Nuova Italia”, che opera senza fini di lucro con l’unico obiettivo della promozione della nostra Nazione, sostenuta dall’attenzione con cui ci seguono i nostri affezionati lettori, che ringraziamo di cuore per la loro vicinanza. La Notizia.net è il giornale online con notizie di attualità, cronaca, politica, bellezza, salute, cultura e sport. Il direttore della testata giornalistica è Lucia Mosca.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright La-Notizia.net