mercoledì, Dicembre 8, 2021
Home > Marche > 15 ottobre 1860, Re Vittorio Emanuele II arriva a San Benedetto e passa il Tronto. Finisce lo Stato Pontificio

15 ottobre 1860, Re Vittorio Emanuele II arriva a San Benedetto e passa il Tronto. Finisce lo Stato Pontificio

San Benedetto del Tronto – E’ forse un episodio storico del Risorgimento poco conosciuto, ma ha la sua importanza. Il 15 ottobre 1860 il Re Vittorio Emanuele II passò a San Benedetto diretto verso sud. Il Re era partito da Torino per trovarsi il 3 ottobre ad Ancona liberata dai patrioti 10 giorni prima. Da lì si reco a Fermo e poi a Grottammare. Qui fu ospite dei Marchesi Lureati per qualche giorno. In questa occasione ricevette una delegazione napoletana capeggiata dal letterato Ruggero Bonghi che venne a offrigli l’omaggio e la Corona del regno di Napoli sottratta ai Borboni. Il 15 ottobre, Vittorio Emanuele attraversa San Benedetto a cavallo. Secondo lo storico Liburdi il passaggio avvenne alle otto del mattino con un seguito di carrozze e soldati. In città fu grande festa e molti accorsero dai paesi vicini. L’entusiasmo dei sambenedettesi fu incontenibile e la città fu agghindata per l’occasione. Alle dieci il Re, sempre tra le acclamazioni della folla passò il Tronto. Il confine che esisteva da secoli tra il Regno di Napoli e lo stato Pontifcio era annullato per sempre. Il 17 dicembre 1860 con un decreto confermato poi da un plebiscito, San Benedetto come tutte le Marche furono annesse al Regno d’Italia.

 

Roberto Guidotti

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright La-Notizia.net