martedì, Novembre 30, 2021
Home > Marche > Suolo ricoperto dal cemento. Tutti i numeri delle località del Piceno

Suolo ricoperto dal cemento. Tutti i numeri delle località del Piceno

Ascoli Piceno – Quante colate di cemento hanno ricoperto il suolo del Piceno negli ultimi cinque anni? Tramite i dati dell’ISPRA, dopo aver analizzato come stanno le cose nelle Marche, ci concentriamo ora sulla provincia di Ascoli Piceno. Abbiamo a disposizione i dati di 26 comuni su 33. Iniziamo con un aspetto positivo: 6 comuni non hanno consumato neanche un metro quadro di suolo verde all’interno dei loro territori negli scorsi cinque anni. Si tratta di Rotella, Montalto Marche,Cossignano, Colli del Tronto e Castel di Lama. Andiamo ora all’opposto della graduatoria. Dal 2012 al 2017 il comune che ha visto più costruzioni sul proprio terreno è Folignano con 19 ettari di suolo consumato. Segue Offida con 17 ettari e Arquata del Tronto con 16. In questo ultimo caso i dati si riferiscono presumibilmente al periodo pre-terremoto. Un altro comune che ha visto un certo aumento di edificazioni varie è Monteprandone con 10 ettari. Le città più grandi: San Benedetto del Tronto 5 ettari e Ascoli Piceno 4. Altri comuni con 4 ettari sono Spinetoli, Monsampolo del Tronto. Invece 3 ettari riguardano Cupra Marittima, Grottammare, Acquaviva Picena. A 2 ettari troviamo Montefiore dell’Aso, Appignano del Tronto, Castorano, Castignano. Poi vengono gli altri con un ettaro di suolo consumato. Chiaramente per una valutazione più razionale va sempre preso in esame l’estensione del territorio di ogni comune  che può variare a volte anche di molte decine di chilometri quadrati.

 

Roberto Guidotti

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright La-Notizia.net