giovedì, Gennaio 28, 2021
Home > Italia > Carnevale, ricorrenza ludica o religiosa? Le origini della festa

Carnevale, ricorrenza ludica o religiosa? Le origini della festa

Dopo poche settimane dalla fine delle feste natalizie, ma prima di un’altra importante festa religiosa come la Pasqua arriva il Carnevale, festa ludica e apparentemente slegata da tematiche dottrinali dove dominano spensieratezza e spasso. Ma poi siamo sicuri che il Carnevale sia una festa per così dire solo “ricreativa”?

Innanzi tutto la definizione del termine “Carnevale”. Secondo il Dizionario Enciclopedico Italiano di G. Treccani ha origine da carne-levare “togliere la carne”, riferito in origine al giorno precedente la quaresima, in cui cessava l’uso della carne. Sembra bizzarro ma la festa è connessa in qualche modo alla tradizione religiosa cattolica. In ogni caso nessuno sa per certo come ebbe origine il carnevale. Sempre lo stesso dizionario afferma: “ Le sue radici affondano nel lontano passato, tanto che si fanno molte congetture. Varie le usanze, che sono per lo più sopravvivenze di antichi riti e costumanze (che si ritengono da molti continuazione dei Saturnali)”. Secondo altri, la parola avrebbe origine da “piacere carnale”.

E l’enciclopedia Delta Larousse dice: “Si sono ricercate le origini del carnevale nelle più antiche celebrazioni orgiastiche di carattere religioso dell’umanità — inclusi i Saturnali romani — con cui si celebrava il ritorno della primavera, che simboleggiava la rinascita della natura. Si è pure riconosciuto che in origine l’uso rituale delle maschere di carnevale aveva relazione con il culto dei morti”.

Pure interessante è il commento dell’Enciclopedia Cattolica : “Si può comprendere il suo carattere e significato fondamentale se si tiene presente che il carnevale era una festa di principio d’anno. Facile è riconoscervi antiche forme rituali propiziatorie per i prodotti della terra e per il benessere della comunità”. Secondo altri la festa ha sempre un’origine pagana ma in questo caso legata alle processioni ateniesi col carro a forma di nave fatte in onore del dio Dionisio.

Tuttavia per molti non hanno tanta importanza le origini in quanto considerano il periodo corrente, un momento di evasione dal tran tran quotidiano. D’altra parte, tra ragazzini mascherati da Spiderman, tra chi va a ballare, mangiare o a gettare coriandoli sotto le sfilate dei carri allegorici, l’aspetto spirituale non sembra essere in cima ai pensieri della maggioranza.

Roberto Guidotti

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright La-Notizia.net

Roberto Guidotti
Giornalista pubblicista iscritto all'Albo dei giornalisti delle Marche

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *