mercoledì, Agosto 10, 2022
Home > Abruzzo > Pescara, tavolo per le periferie. Iniziativa della Prefettura per la prevenzione del degrado

Pescara, tavolo per le periferie. Iniziativa della Prefettura per la prevenzione del degrado

pescara

Pescara, tavolo per le periferie. Iniziativa della Prefettura per la prevenzione del degrado

Pescara – La Prefettura di Pescara ha inteso attivare, circa un anno fa, un ” Tavolo operativo sulle periferie “, del quale sono stati chiamati a fare parte tutti gli attori, istituzionali e del volontariato sociale, preposti ad occuparsi della questione.

L’intento era quello di rivolgere uno sguardo nuovo, non condizionato da pregiudizi, alle periferie, intese non solo come contesti urbani geograficamente definiti, ma come espressioni di marginalità sociale che possono rinvenirsi in qualunque area demografica, per i più svariati motivi che non riguardano solo profili di ordine e sicurezza pubblica ma che possono essere imputabili a povertà educativa, mancanza di risorse e di opportunità, presenza di contesti edilizi condizionanti, assenza di presidi di legalità piuttosto che di strutture di supporto socio-sanitario e culturali. 

L’organismo ha inizialmente svolto una ricognizione delle varie iniziative esistenti sul territorio in favore degli abitanti delle periferie, verificandone l’attuazione anche recandosi nel quartiere di Rancitelli, uno dei più “difficili” della città di Pescara.

E’ stata così confermata l’esistenza di una intensa e proficua attività quotidianamente svolta oltre che dai servizi sociali comunali, dal mondo della scuola e dell’Università e dalle Associazioni del volontariato, il cui operato rappresenta una sorta di sistema di controllo e prevenzione del degrado sociale, spaziando dal contrasto alla dispersione scolastica, ai servizi socio-pedagogici, alla tutela e valorizzazione della terza età, alla gestione di un centro antiviolenza, all’inclusione delle persone con disabilità, all’educazione dei giovani alla legalità attraverso lo sport.

Pur a fronte di tali positive evidenze, che non possono non confortare quanti credono nel valore dell’attività sociale ed educativa e nell’ascolto del disagio come chiave per limitare e confinare i fenomeni criminosi e l’illegalità, che spesso connotano le periferie, il tavolo ha inteso spingere oltre la propria azione, promuovendo un vero e proprio dibattito culturale incentrato sulla nozione stessa di periferia.

Da qui è nata l’idea del convegno dal titolo “Periferia: luogo fisico o luogo dell’anima?”, che si è tenuto il 23 giugno presso la sede pescarese dell’Università “G. D’Annunzio” di Chieti-Pescara e il cui programma è riassunto nell’acclusa locandina.

Docenti universitari ed esperti di urbanistica, sociologia, comunicazione e linguaggio affrontano il tema da molteplici punti di vista, evidenziando come la periferia appaia sempre più policentrica nella nuova dimensione del contesto urbano attuale, in cui risulta sempre più difficile distinguere tra centro e periferia, atteso che i fenomeni di marginalità che riguardano l’individuo si sviluppano nei più vari e nuovi contesti, favorendo anche forme di isolamento in precedenza sconosciute.

Il tavolo sulle periferie non ha, tuttavia, limitato la sua azione al mero profilo culturale/accademico ma ha inteso rendersi parte attiva, con i propri componenti, di iniziative da realizzare nei quartieri periferici della città di Pescara e nel resto della provincia, coinvolgendo i cittadini residenti, soprattutto i più giovani, in attività ricreative e sportive, dalla forte finalità aggregativa e socializzante.

E’ stato perciò realizzato un cartellone di iniziative che, nei giorni dall’8 al 10 luglio, vedrà lo svolgimento, nei quartieri di San Donato, Fontanelle e Rancitelli, di un torneo di calcetto tra compagini composte da rappresentanti delle istituzioni e del volontariato, nonché di un allenamento sportivo dimostrativo (pugilato) che verrà curato dalle Fiamme Oro della Polizia di Stato di Pescara. 

Sempre il 9 luglio, le Associazioni e gli Enti che aderiscono al tavolo delle periferie (Ser.D, Istituto Comprensivo Pescara 1, Conservatorio di Pescara, Caritas Diocesana, “Libera Contro Le Mafie”, “Comitato di Quartiere per una Nuova Rancitelli”, “Insieme per Fontanelle”, “Domenico Allegrino Onlus”, “Codici Abruzzo”, “On The road”, “Prossimità alle Istituzioni”) realizzeranno una serie di eventi, gratuiti e all’aperto, nel quartiere Fontanelle: la lettura di brani ad alta voce destinata a bambini piccolissimi: una drum session alla quale chiunque potrà partecipare per suonare strumenti a percussione; un concerto serale che sarà tenuto da giovani musicisti del Conservatorio “Luisa D’Annunzio” di Pescara. 

Altra iniziativa che coinvolgerà non solo i quartieri sopra menzionati ma anche il Comune di Corvara, scelto quale centro più piccolo della provincia per numero di abitanti, sarà il Cineforum curato dall’Università degli Studi “G. D’Annunzio”, attraverso una Società di comunicazione appositamente incaricata. 
Nei giorni 20 e 21 luglio, 31 luglio, 6 e 9 agosto, saranno proiettate, gratuitamente, alcune pellicole recenti di grande successo. Anche questa sarà un’occasione di socializzazione e di incontro tra i cittadini residenti in periferia e le istituzioni, nello spirito di aprire nuovi percorsi per limitare la marginalità, l’isolamento e favorire l’inclusione e l’interscambio.

La Notizia.net è un quotidiano di informazione libera, imparziale ed indipendente che la nostra Redazione realizza senza condizionamenti di alcun tipo perché editore della testata è l’Associazione culturale “La Nuova Italia”, che opera senza fini di lucro con l’unico obiettivo della promozione della nostra Nazione, sostenuta dall’attenzione con cui ci seguono i nostri affezionati lettori, che ringraziamo di cuore per la loro vicinanza. La Notizia.net è il giornale online con notizie di attualità, cronaca, politica, bellezza, salute, cultura e sport. Il direttore della testata giornalistica è Lucia Mosca.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright La-Notizia.net