sabato, Ottobre 24, 2020
Home > Arte, Cultura e Spettacoli > Al via la 22esima Edizione del Premio Borsellino: dichiarazioni e programma

Al via la 22esima Edizione del Premio Borsellino: dichiarazioni e programma

Pescara – Al via da domani, mercoledì 18 ottobre, la 22esima Edizione del Premio Nazionale per la legalità e l’impegno sociale e civile, da 25 anni, dedicato alla memoria di Paolo Borsellino.

Il tema per il 2017 è “L’eredità di Falcone e Borsellino”. La rassegna durerà10 giorni con un programma ricco di incontri, dibattiti, presentazioni di libri e spettacoli teatrali e culminerà con la cerimonia di premiazione che si terrà sabato 28 ottobre nella Sala Consiliare di Palazzo di Città.

Nello specifico, si alterneranno 16 momenti suddivisi presso le scuole, l’Università di Teramo, con le testimonianze di giornalisti,  scrittori, magistrati protagonisti dell’antimafia. La parte dedicata all’attività teatrale, vedrà protagonista la messa in scena dello spettacolo “Mala’Ndrine” prodotto dal Premio Borsellino.

Stamane la presentazione in Sala Aternum con il sindaco Marco Alessandrini, Oscar Buonamano, Coordinatore del Premio Borsellino, Gabriella Sperandio, Presidentedell’Associazione Falcone e Borsellino e Alessandra Di Pietro, Responsabile progetto “Scuola e Legalità”.

“Tengo molto a questo Premio che si celebra da 22 anni – così il sindaco Alessandrini – Oggi accogliamo un evento cresciuto, divenuto importante, storicizzato che ricorda un grande italiano a cui siamo tutti legati, qual è stato ed è Paolo Borsellino. Quando nel 2014 mi è stato chiesto di ospitare di nuovo il Premio a Pescara ho subito approvato, perché è un’iniziativa che parla di legalità, lo fa ai giovani, lo fa attraverso le vite, spesso molto complicate, di chi alla legalità dedica tutti i suoi giorni. Sono tante le iniziative che accompagneranno fino alla conclusione in Sala Consiliare, vanno seguite, io cercherò di parteciparvi, perché ognuna dà qualcosa e tutte contribuiscono a cambiare un po’ in meglio il mondo”.

“Questo è un premio che resta a Pescara da alcuni anni e lo fa anche per la 22esima edizione – così la presidente dell’Associazione Falcone e Borsellino Gabriella Sperandio – Mi preme ringraziare tutte le persone che collaborano a questo piacevole appuntamento con l’obiettivo di trasmettere e amplificare il messaggio del premio, che è quello di sensibilizzare tutta la popolazione, in particolare i giovani.

Ringrazio l’Amministrazione che ci ospita, il coordinatore del Premio, Oscar Buonamano, e la dirigente dell’Alberghiero Alessandra Di Pietro che ci coadiuva, nonché le altre scuole che da sempre non fanno mancare presenza e spazio ai nostri appuntamenti. Si parte domani con due ospiti di eccezione con Sandro Ruotolo e Paolo Borrometi, due dei giornalisti, categorie alla quale quest’anno abbiamo dedicato attenzione. Si concluderà con la cerimonia di premiazione in Sala Consiliare dove raduneremo tutti i nomi che sono tanti e ognuno con storie belle e toccanti per la legalità e la carica umana che le caratterizza”.

“Il Premio è organizzato dal 1992 dall’Associazione culturale “Falcone e Borsellino” con il patrocino del Miur – spiega il coordinatore Oscar Bonamano – Da allora intende essere una rassegna culturale educativa dedicata principalmente ai giovani, nella consapevolezza che il pur necessario versante repressivo, da solo non sia sufficiente nell’opera di contrasto all’illegalità.

Al tempo stesso intende testimoniare ammirazione, gratitudine ed affetto a quelle personalità che vivono tutto questo sulla propria pelle ogni giorno.  Il Premio ha una enclave importante a Pescara, dove si svolge la premiazione, una scelta che va avanti grazie alla volontà di alcune persone che credono che i valori della legalità e della lotta alla mafia vadano confermati giorno per giorno, il primo cittadino Marco Alessandrini in primis per l’impegno personale e da sindaco che tre anni fa ci ha riaperto le porte della città copn la quale ci piace condividere i temi che sposiamo, su cui va tenuta alta la tensione e il coinvolgimento.

Questa è la ragione per cui il Premio va nelle scuole e da un paio d’anni c’è una collaborazione con l’Ipssar, abbiamo un rapporto consolidato con il liceo classico, con il Galilei di Pescara, con l’istituto Moretti di Roseto. Lo scopo è parlare direttamente ai nostri figli, creare dei cittadini più consapevoli perché è vero ciò che diceva Borsellino: la mafia ha paura dei maestri, dell’organizzazione, della consapevolezza e della cultura. Instillando nei ragazzi questo modo di pensare, riusciremo ad agire”.

“Siamo onorati come istituto scolastico di avere una piccola parte nell’organizzazione di questo evento – così la dirigente Ipssar Alessandra Di Pietro – Fare incontrare i ragazzi con testimoni di legalità è il bene di questo Premio, in Italia sono tanti tali testimoni e tanti sono i volti che il Premio porta. Da questo confronto con i portatori di un principio sano speriamo venga fuori un messaggio forte, capace di fare di loro testimoni presenti e futuri di legalità. Noi come istituto abbiamo avuto l’opportunità di seguire alcuni aspetti legati a ad un raggio più ampio della manifestazione con un progetto condiviso con il MIUR per diluire per tutto l’anno gli eventi.

Siamo una scuola che fa cultura del turismo, della gastronomia, del territorio, ma anche più generale e per questo abbiamo voluto accompagnare le iniziative con dei pranzi cucinati dai ragazzi per gli ospiti che seguono degli eventi che si organizzano sul territorio. Il pranzo finale del Premio, sabato  28 ottobre si svolgerà nella Sala Consiliare della Provincia dove allestiremo un buffet per tutti gli ospiti”.

Programma completo degli eventi dal 18 al 28 ottobre

Pescara

mercoledi 18 – ore 11

I.P.S.S.A.R. “De Cecco”

“L’Eredità di Falcone e Borsellino”

dibattito con Alessandra di Pietro – Dirigente scolastica, Federica Chiavaroli – Sottosegretario alla Giustizia

Marco Alessandrini – Sindaco di Pescara, Paolo Borrometi – Giornalista Agi, Sandro Ruotolo – Giornalista

Roseto degli Abruzzi – TE – giovedì 19 – ore 10

I.S.S. V. Moretti

“Politica e Costituzione: da Eduardo a Pasolini”

Sabrina Del Gaone – Dirigente scolastica, Antonio D’Amore – Giornalista Vera Tv, Mario De Bonis – Scrittore, Luigi Guerrieri – Avvocato

Pescara

venerdì 20 – ore 10

I.P.S.S.A.R. “De Cecco”

“Gli ultimi giorni di Paolo Borsellino”

Dibattito con: Alessandra di Pietro – Dirigente scolastica, Antonio Di Marco – Presidente Provincia Pescara

Gemma Andreini – Presidente Fidapa, Giuseppe Lo Bianco – Giornalista de “Il Fatto”, Daniela Senepa – Giornalista Rai

Roseto degli Abruzzi – TE

sabato 21 – ore 10

I.S.S. V. Moretti

Presentazione del libro “L’agenda Rossa di Paolo Borsellino”

Sabrina del Gaone – Dirigente scolastica, Tommaso Navarra – Avvocato, Giuseppe Lo Bianco – Giornalista de “Il Fatto”, autore del libro

Montorio

sabato 21 – ore 17

Municipio

“Politica e Costituzione: da Eduardo a Pasolini”

Gianni Di Centa – Sindaco di Montorio a Vomano, Antonio D’Amore – Giornalista Vera Tv, Mario De Bonis – Scrittore, Luigi Guerrieri – Avvocato

Pescara

mercoledì 25 – ore 11

I.P.S.S.A.R. “De Cecco”

“Gli ultimi giorni di Paolo Borsellino”

dibattito con

Alessandra di Pietro – Dirigente scolastico, Primo Di Nicola – Direttore de “Il Centro”, Giovanni Impastato – Storico e fratello di Giuseppe Impastato,

Teramo

mercoledì 25 – ore 16

Teramo / Università degli Studi di Teramo

Facoltà di Scienze della Comunicazione

Corso di Storia contemporanea

“Storie d’Italia: da Impastato a Borsellino”

Andrea Sangiovanni – Presidente Corso del Laurea Facoltà, di Scienze della comunicazione UniTe

Giovanni Impastato – Autore del libro “Oltre i Cento Passi”, Michele Prestipino – Procuratore aggiunto DDA di Roma, Francesco Forgione – Presidente del Premio Borsellino, Leonardo Guarnotta – Già membro del Pool antimafia –  Segretario Fondazione Falcone.

Pescara

giovedì 26 – ore 11

I.T.s. Aterno Manthoné

Spettacolo teatrale

“Mala’ndrine” Anche i Re Magi erano della ‘ndrangheta

Roseto degli Abruzzi – TE

giovedì 26 – ore 10

I.S.S. V. Moretti

“Non ci servono eroi ma volontari”

Dibattito con: Don Aniello Manganiello – Parroco di Scampia, Sabrina Del Gaone – Dirigente scolastica

Filippo Lucci – Presidente Corecom, Francesca Martinelli – Volontaria Premio Borsellino

Montorio – TE

giovedì 26 – ore 21

Municipio

Spettacolo teatrale

“Mala’ndrine” Anche i Re Magi erano della ‘ndrangheta

 

Colonnella – TE

venerdì 27 – ore 10

Cineplex “Arcobaleno”

Istituto Comprensivo “Corropoli – Colonnella – Controguerra”

dibattito con:  Don Aniello Manganiello – Parroco di Scampia, Leandro Pollastrelli – Sindaco di Colonnella

Umberto D’Annuntiis – Sindaco di Corropoli, Franco Carletta – Sindaco di Controguerra, Manuela Divisi – Dirigente Scolastica,

Alessandra Angelucci – Vice Preside

Pescara

venerdì 27 – ore 10

Liceo Scientifico “G.Galilei”

Spettacolo teatrale

“Mala’ndrine” Anche i Re Magi erano della ‘ndrangheta

Teramo

venerdì 27

Sala Provinciale Teramo

ore 17

Presentazione del libro “Questione di rispetto”

Giuseppe Baldessarro –  Autore del libro, Gaetano Saffioti – Testimone di giustizia

ore 18.30

Presentazione del libro “Ecco chi sei. Pio La Torre, nostro padre”

Franco La Torre – Autore del libro, Attilio Bolzoni – Giornalista de La Repubblica

Atri

venerdì 27 – ore 21

Teatro Comunale

Spettacolo teatrale

“Mala’ndrine” Anche i Re Magi erano della ‘ndrangheta

Pescara

sabato 28 – ore 10

Sala del Municipio

Cerimonia di premiazione

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *