sabato, Ottobre 31, 2020
Home > Marche > Picenambiente, assemblea nell’impianto di Relluce

Picenambiente, assemblea nell’impianto di Relluce

 

ASCOLI PICENO – Ciclo integrato dei rifiuti, servizio di pulizia efficace a tutela dei cittadini e territorio, diritti dei lavoratori. E’ il tema del confronto aperto a tutto campo che si è tenuto tra l’Ugl di Ascoli Piceno e Picenambiente.

Ieri mattina assemblea nell’impianto di Relluce, impianto di trattamento di rifiuti strategico nel piano regionale, con la discarica adiacente il cui futuro non è ancora definito, rimanendo in ipotesi la sesta “vaschetta”.

Un impianto che per un quinquennio verrà gestito in sinergia Picenambiente/Ascoli Servizi Comunali; e che può trovare nel prossimo futuro sbocchi innovativi ad alto livello di investimenti. Sono novità scaturite dall’incontro del 07-12 con l’A.D. di Picenambiente e che aprono scenari nuovi sulla allocazione strategica dell’impianto di Relluce nell’ambito del ciclo integrato dei rifiuti.

L’assemblea dei lavoratori ha valutato positivamente il futuribile ma ha chiesto significativi interventi nell’immediato per ripristinare le condizioni di efficiente funzionalità dei macchinari, con adeguati investimenti, e garantire la sicurezza; le condizioni ambientali, data la natura e la operatività dell’impianto, sono sempre critiche ed hanno bisogno di tenere alto il livello della prevenzione, operando tutti i controlli clinici e medici sul personale.

La UGL e la RSU chiederanno un incontro con il Presidente della Provincia e con l’ATA per approfondire il ruolo presente e futuro dell’impianto di Relluce e sapere per bene quello che “bolle in pentola”.

Per giovedi 21-12 è stata indetta una assemblea nella unità locale di San Benedetto del Tronto per i lavoratori della raccolta e  dello spazzamento dell’area della riviera.

A tutt’oggi la UGL ritiene del tutto insufficienti le risposte che l’A.D. di Picenambiente ha fornito nell’incontro del 07-12.

 

 

Redazione
Lucia Mosca è giornalista iscritta all'albo. Dal 1994, collabora regolarmente con riviste e quotidiani tra i quali Il Messaggero (dal 1994 al 1998 a Macerata, per la cultura , dal 1999 al 2002 a San Benedetto del Tronto, per la cronaca bianca, dal giugno 2005 al luglio 2007 ad Ancona per la cronaca nera e giudiziaria ), La Rucola, periodico maceratese di cronaca, cultura, satira (dal 1996 al 1998 a Macerata), Il Piceno, periodico della Provincia di Ascoli Piceno (2002 – 2003). Le esperienze più significative: dal dicembre del 2003 collabora con Il Resto del Carlino di Ascoli Piceno, testata per la quale si occupa di cronaca, politica, cultura, spettacolo, sanità, sindacale, inchieste, con servizi anche per il regionale. Il 5 gennaio 2005 conclude la propria esperienza di stagista (della durata di 6 mesi). Un mese dopo riprende la precedente collaborazione con Il Messaggero di Ascoli Piceno seguendo la politica locale, la cultura e la cronaca bianca con servizi anche per il regionale. Nel giugno 2005 si sposta su Ancona, dove si occupa per Il Messaggero di cronaca nera e giudiziaria. Dal 2006 collabora con La Stampa di Torino per la cronaca nazionale. Dal 3 agosto 2009 è direttore del quotidiano in edicola Il Giornale24ore, su Teramo e provincia. Il contratto ha la durata di poco meno di un anno per chiusura della testata. E’ stata direttore della sezione giornalistica di Tvp, canale 119 del digitale terrestre nell'anno 2015. Ora direttore della testata giornalistica www.la-notizia.net

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *