venerdì, Dicembre 3, 2021
Home > Abruzzo > Teramo, nasce “Alleanza Civica”: un patto tra diverse liste

Teramo, nasce “Alleanza Civica”: un patto tra diverse liste

Teramo – Si costituisce a Teramo un’Alleanza Civica, un patto tra le diverse liste civiche, attualmente cinque che hanno aderito e due ancora in forse, con l’intento di affrontare le prossime elezioni amministrative cittadine su basi politiche e etiche, distanti da esigenze di partito, logiche spartitorie, rapporti ed interessi economici sovente contigui alla politica e che abbiano come obiettivo fondante la proposta per un nuovo governo della città, basato sui valori di legalità, della Costituzione, della competenza e dell’efficienza amministrativa.

I primi protagonisti della costituenda Alleanza Civica sono Valdo Di Bonaventura, Maria Cristina Marroni, Giancarlo Puritani, Berardo Rabbuffo, Demetrio Rasetti e Vincenzo Cipolletti: un incontro di diverse figure, anche contrastanti, al fine di mettere al centro di tutto l’interesse della città, come spiega l’ex consigliere Marroni “Alleanza Civica nasce da persone accomunate da un’unica idea: il recupero della città degradata, superando anche le proprie antipatie. In questo gruppo sono stati superati i personalismi per puntare tutto sul rilancio e la valorizzazione della città”.  

“In uno scenario politico che vede profonde criticità – continua Valdo Di Bonaventura – le liste civiche oggi danno vita ad un patto per trovare una soluzione, per guardare al cambiamento, coinvolgendo realtà politiche cittadine, professionisti, rappresentanti della società civile e del mondo culturale. Intendiamo rivolgerci alla parte migliore della città in maniera trasversale e senza preclusioni di sorta per ampliare il progetto”.

“Abbiamo un’idea di città in via di sviluppo, intelligente – spiega Demetrio Rasetti – che sia una “Smart city” per riportare nelle piazze il cittadino. Un progetto ambizioso a lunga gettata”.

“Alleanza Civica – aggiunge Vincenzo Cipolletti – non ha programmi formidabili, vuole solo dare delle direttive. Non ci dobbiamo inventare nulla, ma solo valorizzare quel che abbiamo. La coalizione che nascerà affronterà le amministrative con un proprio programma e un candidato sindaco che sia in grado di garantirne la realizzazione e di rappresentare la coesione del gruppo secondo basi metodologiche innovative e differenti dagli iter tradizionali”.

“Oggi nasce un laboratorio – ha concluso Rabbuffo – costituito da personalità e percorsi differenti. La storia e la credibilità personale di coloro che compongono il nucleo iniziale di questo coordinamento sono ben note all’opinione pubblica e possono rappresentare solo un biglietto da visita”.

Presenti all’incontro anche Carmine Di Giandomenico, Paolo Di Sabatino, Lino Befacchia, Mauro Baiocco, Christian Francia e Enzo Scalone.

La presentazione ufficiale alla cittadinanza sarà sabato 24 marzo presso la Sala Polifunzionale della Provincia di Teramo alle ore 17,30, dove saranno illustrati alla città la coalizione, il programma e il candidato sindaco.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright La-Notizia.net