sabato, 29 Febbraio, 2020
Home > Marche > Forza Nuova pronta al confronto con il Gus

Forza Nuova pronta al confronto con il Gus

Macerata – Dopo i terrificanti fatti accaduti negli ultimi mesi nella città marchigiana, il movimento nazionalista Forza Nuova torna a chiedere un confronto pubblico con il presidente del Gruppo Umana Solidarietà, Paolo Bernabucci. “Lo avevamo già chiesto a Bernabucci qualche mese fa e ci aveva dato la sua disponibilità – afferma il dirigente nazionale e coordinatore regionale delle Marche, Giuseppe Zito – e speriamo che l’invito non sia andato nel dimenticatoio”. “Quello che è successo a Macerata non può però essere dimenticato e la questione deve assolutamente essere risolta – aggiunte Martina Borra, coordinatrice di FN a Macerata– la misura è ormai colma e sono i maceratese stessi a chiedere il nostro intervento” “Quello dell’immigrazione business è un tema caldo che, soprattutto dopo l’omicidio di Pamela, sta preoccupando e non poco i residenti della zona e noi siamo sempre più decisi a scendere in piazza per rimanere al loro fianco – incalza Zito – Per queste ragioni chiediamo ancora una volta a Bernabucci di accettare il nostro invito ad un confronto pubblico. Noi la faccia l’abbiamo sempre messa e continuerremo a farlo”. “Non possiamo accettare che la delinquenza legata a questa immigrazione incontrollata continui a pesare sulla popolazione. Siamo sicuri che la data del 5 Maggio, dove Forza Nuova sarà mobilitata sul tema immigrazione a Macerata, sarà sicuramente occasione di incontro e confronto sul tema”

Ufficio Stampa Forza Marche

Redazione
Lucia Mosca è giornalista iscritta all'albo. Dal 1994 al 2015 ha collaborato regolarmente con riviste e quotidiani tra i quali Il Messaggero, Il Resto del Carlino, La Stampa di Torino per la cronaca nazionale. Nel 2009 è direttore del quotidiano teramano in edicola Il Giornale24ore, su Teramo e provincia. Ora direttore della testata giornalistica on line la-notizia.net

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *