venerdì, Novembre 27, 2020
Home > Abruzzo > Giulianova, continua l’operazione antiabusivismo commerciale. La Giunta approva il progetto “Spiagge sicure”

Giulianova, continua l’operazione antiabusivismo commerciale. La Giunta approva il progetto “Spiagge sicure”

Giulianova – Grande impegno della Polizia Municipale agli ordini del maggiore Roberto Iustini per contrastare il fenomeno dell’abusivismo commerciale soprattutto in spiaggia. Dall’inizio di luglio, infatti, sono circa 1.000 gli articoli recuperati dagli agenti nel corso delle operazioni mentre continua con decisione l’attività di monitoraggio nei pressi della stazione e dei terminal bus per bloccare i venditori abusivi.

Proprio con lo scopo di intensificare l’attività di contrasto all’abusivismo commerciale, la Giunta ha approvato nella seduta di ieri, 18 luglio, il progetto “Spiagge sicure – estate 2019” del Ministero dell’Interno teso a contrastare con decisione la filiera dell’abusivismo commerciale con l’adozione di un piano di intervento operativo per un controllo diffuso sugli arenili e sulle strade di accesso.
“Giulianova – spiega il sindaco Francesco Mastromauro – è tra le 72 località costiere italiane, non capoluogo di provincia, individuate dal Ministero in base ad alcuni parametri tra cui la presenza nelle strutture ricettive non inferiore a 500 mila presenze annue, che potrebbe beneficiare degli stanziamenti del Fondo unico giustizia. Somme messe a disposizione non solo per pagare gli straordinari agli agenti della Municipale ma anche per l’acquisto di mezzi specifici idonei per l’intervento sull’arenile, come biciclette elettriche e quad, e per promuovere azioni informative sui risvolti spesso criminali legati alla vendita di articoli contraffatti come sulle salate sanzioni cui si incorre acquistando incautamente i prodotti posti abusivamente in vendita”.
Il progetto approvato dalla Giunta, già inviato al Comitato per l’ordine e la sicurezza pubblica della prefettura di Teramo, entro il 23 luglio dovrà pervenire al Ministero dell’Interno.
L’importo massimo finanziabile non potrà superare i 50 mila euro per Comune e non potranno essere finanziati più di tre Comuni per provincia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *