sabato, Gennaio 16, 2021
Home > Marche > Stranieri nelle Marche: i numeri più recenti per regione e provincia

Stranieri nelle Marche: i numeri più recenti per regione e provincia

< img src="https://www.la-notizia.net/villaggio" alt="villaggio"

Ancona – Si parla spesso di stranieri. Ma di fatto, quanti sono nelle Marche? I cittadini stranieri residenti al 1° gennaio 2018 risultano 136.045: rispetto all’anno precedente sono diminuiti di circa 150 unità. L’incidenza della popolazione straniera sul totale dei residenti nelle Marche rimane invariata e pari al 8,9%. Chiaramente il dato prende in considerazione quelli registrati nelle anagrafi dei comuni marchigiani. Una diminuzione rispetto agli anni 2014/15 quando fu raggiunto il picco dei 145.152 corrispondenti al 9,4% della popolazione della regione. A livello territoriale la popolazione straniera si concentra maggiormente nella provincia di Ancona dove risiede circa il 32% del totale dei residenti stranieri. L’incidenza della popolazione straniera sul totale dei residenti varia da provincia a provincia: il valore più elevato si riscontra nella provincia di Fermo con oltre 10 stranieri ogni 100 residenti; la provincia di Ascoli Piceno presenta l’incidenza più bassa con neanche 7 stranieri ogni 100 residenti. Più di 8 per la provincia di Pesaro/Urbino e oltre 9 ogni 100 residenti per Ancona e Macerata. L’analisi dell’andamento della popolazione straniera residente a livello di singola provincia mostra che nella provincia di Macerata la diminuzione degli stranieri è stata rilevante con una variazione percentuale di circa il -2,2%, mentre nella provincia di Fermo gli stranieri residenti sono aumentati del 2,7%. Lieve aumento della popolazione straniera (+1,2% ) anche nella provincia di Ascoli Piceno, mentre rimane invariata nelle rimanenti province marchigiane. Nel 2018 rispetto all’anno precedente l’ammontare dei cittadini stranieri è rimasto pressoché invariato. In termini percentuali si rileva una diminuzione rilevante per gli stranieri provenienti dalla Macedonia (-9%), dal Kosovo (-6,9%) e dall’Algeria (-5,5%); in termini assoluti, la maggior diminuzione ha riguardato i cittadini albanesi (- 856 individui con una variazione percentuale di circa – 5%. La maggior parte degli stranieri residenti nelle Marche al 1° gennaio 2018 proviene dalla Romania (19,3%), seguita dall’Albania (11,7%), dal Marocco (7,8%) e dalla Cina (7%).Le acquisizioni di cittadinanza italiana ogni 1000 stranieri residenti sono state maggiori nella provincia di Macerata dove durante il 2017 sono diventati cittadini italiani quasi 48 stranieri ogni 1000. Si ricorda che le acquisizioni della cittadinanza italiana costituiscono una posta negativa per quanto riguarda la popolazione straniera, e, viceversa, costituiscono una posta positiva per quella di cittadinanza italiana. A differenza delle altre poste del bilancio demografico, quindi, non alterano l’ammontare della popolazione complessiva. Nelle Marche durante il 2017 i cittadini stranieri che hanno acquisito la cittadinanza italiana sono 5.605: oltre il 52% di questi sono donne.

Roberto Guidotti

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright La-Notizia.net

 

Roberto Guidotti
Giornalista pubblicista iscritto all'Albo dei giornalisti delle Marche

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *