domenica, Gennaio 24, 2021
Home > Abruzzo > Strada Parco, Blasioli: “Terminati i lavori sul verde a breve sapremo chi riqualificherà la pista”

Strada Parco, Blasioli: “Terminati i lavori sul verde a breve sapremo chi riqualificherà la pista”

Terminato la scorsa settimana il lavoro sulle siepi della strada parco, nella giornata di oggi verrà effettuato un ulteriore passaggio di sfalcio nel tratto che va da via Muzii fino al confine con Montesilvano. Le operazioni vengono svolte ora perché è questo il periodo adatto da un punto di vista agronomico per la potatura degli oleandri e ha consentito di concentrare il lavoro degli operai ad emergenze del verde che richiedevano priorità. Ora la strada Parco sarà più accogliente e ordinata per pedoni e ciclisti, in attesa di aumentare la sua sicurezza nel percorso lato monte, proprio quello destinato alle utenze deboli. Oggi infatti, ci sarà la seduta pubblica che individuerà la società che effettuerà i lavori sulla pista ciclopedonale lato monte su cui l’Amministrazione ha deciso di investire i  450.000,00 euro dei fondi del programma di Sviluppo Urbano Sostenibile.

“Interverremo al più presto su una delle più grandi e più belle piste ciclabili della città – illustra il vicesindaco e assessore ai Lavori Pubblici Antonio Blasioli– Interveniamo anche in modo pienamente sostenibile: grazie al valore aggiunto rappresentato dall’esperienza del progettista dell’opera, l’architetto Alessandro Tursi, che, essendo anche un esponente Fiab, ha portato tutte le sue conoscenze in termini di ciclabilità anche nella redazione di questo progetto di riqualificazione. L’intervento riguarderà la ciclabile che corre sul lato monte di via Castellamare e la manutenzione del percorso pedonale complanare e adiacente. Abbiamo scelto di destinare queste somme sulla pista perché abbiamo ben chiaro il fatto che per realizzare la ciclopolitana cittadina occorre riconnettere i percorsi ciclabili esistenti, ma soprattutto, riqualificare quelli molto dissestati, proprio come quello presente sulla strada parco. Da un lato occorre ripristinare la scorrevolezza e regolarità della pista, la cui pavimentazione bituminosa è in diversi usurata, ma soprattutto appianarla dalle numerose e rischiose irregolarità, causate dagli apparati radicali delle piantumazioni esistenti e dagli interventi che nel corso del tempo si sono susseguiti, come la realizzazione di fermate e pensiline che hanno comportato tagli e rattoppi del manto stradale. Non solo scorrevolezza, dunque, ma anche una migliore qualità, attrattività e sicurezza della pista ciclabile.

Se nel tratto compreso fra il confine con Montesilvano e via Cavour interverremo solo nei punti malmessi ripristinando la pavimentazione esistente, in quello fra via Cavour e fino al termine della strada parco, circa 5.000 metri quadri, interverremo con il massetto drenante colorato, lo stesso utilizzato per la ciclabile appena inaugurata sul lungomare sud di fronte ai teatri, che sicuramente renderà più scorrevole la pista, ma anche più attraente. Al tempo stesso, come detto, ripareremo i tratti del percorso pedonale ammalorati dal tempo e dalle radici, per renderli fruibili e in sicurezza per la mobilità di pedoni, disabili in carrozzina e per i passeggini, questo anche con la risistemazione della pavimentazione. Sono inoltre previsti i collegamenti della pista ciclabile con gli ingressi delle scuole esistenti sul percorso (via Gioberti e via Milite Ignoto), nonché quello con la scuola di via Milite Ignoto con la realizzazione di un nuovo cancello di accesso, anch’esso ciclabile, dal parco di villa Sabucchi”.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright La-Notizia.net

 

Redazione
Lucia Mosca è giornalista iscritta all'albo. Dal 1994, collabora regolarmente con riviste e quotidiani tra i quali Il Messaggero (dal 1994 al 1998 a Macerata, per la cultura , dal 1999 al 2002 a San Benedetto del Tronto, per la cronaca bianca, dal giugno 2005 al luglio 2007 ad Ancona per la cronaca nera e giudiziaria ), La Rucola, periodico maceratese di cronaca, cultura, satira (dal 1996 al 1998 a Macerata), Il Piceno, periodico della Provincia di Ascoli Piceno (2002 – 2003). Le esperienze più significative: dal dicembre del 2003 collabora con Il Resto del Carlino di Ascoli Piceno, testata per la quale si occupa di cronaca, politica, cultura, spettacolo, sanità, sindacale, inchieste, con servizi anche per il regionale. Il 5 gennaio 2005 conclude la propria esperienza di stagista (della durata di 6 mesi). Un mese dopo riprende la precedente collaborazione con Il Messaggero di Ascoli Piceno seguendo la politica locale, la cultura e la cronaca bianca con servizi anche per il regionale. Nel giugno 2005 si sposta su Ancona, dove si occupa per Il Messaggero di cronaca nera e giudiziaria. Dal 2006 collabora con La Stampa di Torino per la cronaca nazionale. Dal 3 agosto 2009 è direttore del quotidiano in edicola Il Giornale24ore, su Teramo e provincia. Il contratto ha la durata di poco meno di un anno per chiusura della testata. E’ stata direttore della sezione giornalistica di Tvp, canale 119 del digitale terrestre nell'anno 2015. Ora direttore della testata giornalistica www.la-notizia.net

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *