sabato, Novembre 27, 2021
Home > Marche > Castel di Lama, muore a fine partita fulminato da un infarto: addio a Giacomo Caldarola

Castel di Lama, muore a fine partita fulminato da un infarto: addio a Giacomo Caldarola

< img src="https://www.la-notizia.net/castel-di-lama" alt="castel di lama"

CASTEL DI LAMA – “Per molti di noi che avevano avuto il piacere di conoscerti personalmente ai vari corsi da istruttore e allenatore la notizia è arrivata come un colpo in pieno petto. Abbiamo subito pensato a che tragedia è morire cosi giovane e a quanto dolore ha investito la tua famiglia a cui siamo vicinissimi in questo tristissimo momento. Ti vogliamo ricordare in mezzo ai tuoi ragazzini, con la tua faccia bonaria e la battuta sempre pronta. Ciao Giacomo Caldarola da tutta la famiglia del Porta Romana, che è vicina anche agli amici del Santa Maria Truentina per la perdita di un carissimo collaboratore come te”. Così, su Facebook, l’ASD Porta Romana. Una tragedia di immani proporzioni si è verificata ieri pomeriggio al campo sportivo di Castel di Lama. A fine partita, che ha visto in campo due formazioni Giovanissimi, l’allenatore del Santa Maria Truentina, Giacomo Caldarola, 48 anni, si è accasciato a terra fulminato da un improvviso malore. Immediati i soccorsi, che però purtroppo si sono rivelati inutili. Con grande probabilità si è trattato di infarto. Originario della Puglia, da vent’anni Caldarola viveva nel Piceno, dove lavorava come agente di Polizia Penitenziaria. Lascia la moglie e due figli.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright La-Notizia.net