giovedì, Gennaio 21, 2021
Home > Abruzzo > Impianti Prati di Tivo e Prato Selva, Rudy Di Stefano: “Si intervenga per salvare l’imminente stagione invernale”

Impianti Prati di Tivo e Prato Selva, Rudy Di Stefano: “Si intervenga per salvare l’imminente stagione invernale”

Teramo – “La situazione degli impianti sciistici di Prati di Tivo e Prato Selva è drammatica. Il mese di dicembre è ormai alle porte e gli operatori del settore sono stati abbandonati a se stessi. La stagione turistica rischia ormai di essere compromessa” così Rudy Di Stefano candidato consigliere di centrodestra alle prossime elezioni regionali.

Fiducioso, ho atteso un serio interessamento della classe dirigente della Regione Abruzzo e della Provincia di Teramo, ma purtroppo,” – prosegue Di Stefano – “ad eccezione di qualche intervento sulla stampa o sui social, alle tante parole non sono seguiti i fatti”.

Il nostro Abruzzo ha la fortuna di godere di paesaggi meravigliosi, un territorio variegato, una tipicità ricca, incredibili risorse in grado di fare da traino all’economia provinciale e regionale con un turismo diversificato tra mare, montagna, enogastronomia, cultura, tradizioni e ambiente, ma tutto ciò” – incalza il candidato consigliere – “necessita di una adeguata programmazione a cui la classe politica è rimasta indifferente e sorda”.

Il turismo deve diventare un volano per l’economia come altre regioni d’Italia hanno ben compreso da tempo. Per questo mi rivolgo a Diego Di Bonaventura, neo presidente della Provincia, che senza dubbio ha ereditato una vera emergenza fuori tempo massimo, e a chi di dovere ad intervenire per salvare l’imminente stagione invernale di Prati di Tivo e Prato Selva. E’ fondamentale – conclude Rudy Di Stefano – un vero cambio di passo e un nuovo approccio culturale alla materia. Dal canto mio metterò in campo ogni sforzo e azione per stimolare la classe politica e le istituzioni affinchè la nostra regione si fregi delle prime posizioni in Italia nel settore”.

Rudy Di Stefano

Candidato Consigliere alla Regione Abruzzo

 

Redazione
Lucia Mosca è giornalista iscritta all'albo. Dal 1994, collabora regolarmente con riviste e quotidiani tra i quali Il Messaggero (dal 1994 al 1998 a Macerata, per la cultura , dal 1999 al 2002 a San Benedetto del Tronto, per la cronaca bianca, dal giugno 2005 al luglio 2007 ad Ancona per la cronaca nera e giudiziaria ), La Rucola, periodico maceratese di cronaca, cultura, satira (dal 1996 al 1998 a Macerata), Il Piceno, periodico della Provincia di Ascoli Piceno (2002 – 2003). Le esperienze più significative: dal dicembre del 2003 collabora con Il Resto del Carlino di Ascoli Piceno, testata per la quale si occupa di cronaca, politica, cultura, spettacolo, sanità, sindacale, inchieste, con servizi anche per il regionale. Il 5 gennaio 2005 conclude la propria esperienza di stagista (della durata di 6 mesi). Un mese dopo riprende la precedente collaborazione con Il Messaggero di Ascoli Piceno seguendo la politica locale, la cultura e la cronaca bianca con servizi anche per il regionale. Nel giugno 2005 si sposta su Ancona, dove si occupa per Il Messaggero di cronaca nera e giudiziaria. Dal 2006 collabora con La Stampa di Torino per la cronaca nazionale. Dal 3 agosto 2009 è direttore del quotidiano in edicola Il Giornale24ore, su Teramo e provincia. Il contratto ha la durata di poco meno di un anno per chiusura della testata. E’ stata direttore della sezione giornalistica di Tvp, canale 119 del digitale terrestre nell'anno 2015. Ora direttore della testata giornalistica www.la-notizia.net

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *