martedì, Maggio 18, 2021
Home > Abruzzo > La banda ultralarga arriva a Montorio

La banda ultralarga arriva a Montorio

Montorio al Vomano – Circa 3810 unità immobiliari, tra case e attività produttive, del Comune saranno raggiunte a breve dalla fibra ottica ultra veloce. Open Fiber, società compartecipata al 50% da Enel e Cassa Depositi, realizzerà nel comune di Montorio un’infrastruttura a banda ultra larga interamente in fibra ottica che consentirà a cittadini e imprese di beneficiare di una velocità di connessione fino a 1 Gigabit al secondo, sia in download che in upload.

Il piano prevede un investimento diretto di oltre 1 milione e 200 mila euro per la copertura capillare del comune abruzzese. Le risorse non graveranno sul bilancio comunale ma sono il frutto di un investimento congiunto di Open Fiber e Infratel, società “in house” del Ministero dello Sviluppo Economico, con la quale il comune di Montorio ha firmato una convenzione.

I lavori vedranno la posa di oltre 50 chilometri di fibra ottica che raggiungeranno direttamente 3810 utenze; ulteriori 218 utenti saranno, invece, collegati senza fili alla stessa velocità. La sede comunale e i palazzi pubblici, le scuole, il distretto sanitario, le palestre e il palazzetto dello sport godranno di una rete privilegiata. 

Gli scavi saranno effettuati utilizzando modalità innovative sostenibili, che non danneggeranno il manto stradale, per limitare il più possibile l’impatto sul territorio e gli eventuali disagi per la comunità. La rete sarà data in concessione a Open Fiber, che ne curerà la manutenzione, e rimarrà di proprietà pubblica. Una volta conclusi i lavori, l’utente non dovrà far altro che contattare un operatore, scegliere il piano tariffario e navigare ad alta velocità, cosa fino ad oggi impossibile.

L’assessore al patrimonio e ambiente Massimo Rastelli si è detto soddisfatto per l’inizio dei lavori, che saranno ultimati per l’estate prossima. <<L’intervento aumenterà di 30 volte la velocità disponibile ad oggi sulle linee internet>> ha spiegato Rastelli <<permettendo così un controllo da remoto di apparecchiature o addirittura aziende dislocate anche in continenti diversi, limitando anche gli spostamenti fisici e di conseguenza riducendo il traffico e l’inquinamento. La fibra potrà favorire lo sviluppo di nuove start up tra i giovani, nuove app e software che potranno essere sviluppati comodamente da casa>>. L’assessore al patrimonio e ambiente ha concluso parlando anche della <<possibilità di utilizzare la rete ultraveloce collegandola alle smart tv, accedendo a una molteplicità di canali televisivi>>.

Dal canto suo, il sindaco Mario Facciolini ha detto: <<la fibra potrà essere utilizzata da tanti giovani talentuosi che potranno, sfruttando i bandi europei, creare nuovi servizi magari nel centro storico del paese>>. 

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright La-Notizia.net