mercoledì, Dicembre 8, 2021
Home > Marche > Le province dove si vive meglio: Ascoli 27° posto ma scende, Ancona 31°in recupero. Macerata al 32° posto

Le province dove si vive meglio: Ascoli 27° posto ma scende, Ancona 31°in recupero. Macerata al 32° posto

ascoli

Ancona – E’Ascoli Piceno la provincia dove la qualità della vita è migliore, almeno nell’ambito della regione Marche. Nel Rapporto del Sole 24 Ore sulle Città più vivibili del 2018 che però valutano un’intera provincia, il Piceno è in 27°posizione. L’aspetto negativo è l’arretramento rispetto al 2017 quando era al 15° posto in Italia. Tra le marchigiane viene poi Ancona al 31° in progresso di 6 posizioni. Al 32° posto Macerata che perde una posizione. Al 42° troviamo Pesaro/Urbino con un regresso di 8 posizioni. Ultima provincia è Fermo al 50° posto con un avanzamento di 6 posizioni rispetto l’anno precedente La classifica si basa su 42 indicatori suddivisi in sei macro-aree («Ricchezza e consumi», «Affari e lavoro», «Ambiente e servizi», «Demografia e società», «Giustizia e sicurezza», «Cultura e tempo libero»), riferiti all’ultimo anno appena trascorso. Ascoli eccelle per esempio nella sezione Affari e Lavoro dove è al 2° posto dopo Bolzano. Buono il piazzamento di Ancona sempre in questa suddivisione al 7°posto. Buona performance ancora per il Piceno nel segmento Cultura e tempo libero dove si piazza in 4° posizione. Alla 9° posizione di questa sezione troviamo anche Macerata. Per il resto le province della regione non compaiono più nelle prime dieci posizioni dei vari indicatori. Nella graduatoria nazionale al top per la prima volta troviamo Milano, seguita da Bolzano ed Aosta. In fondo alla classifica Tarano, Foggia e Vibo Valentia.

Roberto Guidotti

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright La-Notizia.net