martedì, Ottobre 19, 2021
Home > Arte, Cultura e Spettacoli > Il film consigliato stasera in TV: “IRON MAN 3” giovedì 17 gennaio 2019

Il film consigliato stasera in TV: “IRON MAN 3” giovedì 17 gennaio 2019

Il film consigliato stasera in TV: “IRON MAN 3″ giovedì 17 gennaio 2019 alle 21:20 su RAI 2

Iron Man 3 è un film del 2013 diretto e co-scritto da Shane Black.

Basato sull’omonimo personaggio dei fumetti Marvel Comics, è il sequel diIron Man 2 (2010) e il settimo film del Marvel Cinematic Universe. La sceneggiatura del film, scritta da Shane Black e Drew Pearce, è ispirata alla storia Extremis scritta da Warren Ellis. Il film è interpretato da Robert Downey Jr., Gwyneth Paltrow, Don Cheadle, Guy Pearce, Ben Kingsley e Rebecca Hall.

Nel film Tony Stark deve combattere contro un disturbo post traumatico da stress causato dall’invasione dei Chitauri e al tempo stesso difendersi da un nuovo nemico, il Mandarino, che minaccia di distruggere la sua vita e gli Stati Uniti in generale.

È il primo film prodotto dai Marvel Studios a essere distribuito dopo ilcrossover del 2012 The Avengers e il primo della cosiddetta Fase Due del Marvel Cinematic Universe, che porta al film Avengers: Age of Ultron nel2015.

Con un incasso mondiale complessivo di oltre 1,2 miliardi di dollari, Iron Man 3 è il 17º maggiore incasso della storia del cinema.

Tony Stark ricorda un party avvenuto alla vigilia di Capodanno del 1999 aBerna, quando incontrò la scienziata Maya Hansen, inventrice di Extremis, un siero sperimentale rigenerante capace di guarire da lesioni invalidanti. Lo scienziato zoppo Aldrich Killian offre loro di unirsi alla sua azienda, l’A.I.M., ma Stark rifiuta l’offerta, umiliando Killian lasciandolo sul tetto dell’edificio in sua vana attesa. Anni dopo Stark soffre di attacchi di panico in seguito allabattaglia di New York contro i Chitauri. Non riuscendo a dormire, Stark costruisce dozzine di armature di Iron Man, cosa che lo porta a litigare con la sua fidanzata Pepper Potts. Nel frattempo una serie di attacchi rivendicati dal terrorista conosciuto come il Mandarino lasciano le agenzie di intelligence nel buio a causa della mancanza di indizi per rintracciare i colpevoli. Il capo della sicurezza di Stark, Happy Hogan, viene gravemente ferito in uno di questi attacchi, e Stark, in preda alla collera, sfida il Mandarino in diretta televisiva; quest’ultimo manda degli elicotteri a distruggere la villa di Tony a Malibù. Maya Hansen, andata a casa di Stark per avvertirlo, riesce a sopravvivere all’attacco insieme a Pepper. Stark fugge con una delle armature, che l’intelligenza artificiale J.A.R.V.I.S. indirizza verso una cittadina del Tennessee, dove Stark sperava di trovare indizi su una strage simile in modalità a quelle del Mandarino. L’armatura di Stark non ha abbastanza energia per tornare inCalifornia, e Stark viene creduto morto, anche se riesce ad avvertire Pepper.

Aiutato da Harley, un intelligente bambino di 10 anni, Stark indaga sulle rovine di un attacco riconducibile al Mandarino. Scopre che le esplosioni sono state causate da soldati sottoposti al siero Extremis, che essendo in fase sperimentale può provocare l’esplosione di alcuni soggetti a cui viene iniettato. Queste esplosioni sono state poi attribuite a un’organizzazione terroristica in modo da nascondere i difetti di Extremis. Stark affronta due agenti del Mandarino, Ellen Brandt ed Eric Savin, e con l’aiuto di Harley riesce a rintracciare la base del Mandarino a Miami. Tony si infiltra nella base del Mandarino, dove scopre che il Mandarino è in realtà un attore inglese, Trevor Slattery, che si dichiara estraneo agli attacchi. Il vero Mandarino si rivela essere Killian, che si è appropriato della ricerca di Maya per curare la sua gamba zoppa e ha poi allargato il programma Extremis ai veterani di guerra feriti, usando Slattery come copertura. Dopo aver catturato Stark e ucciso Maya, Killian rapisce Pepper e le inietta il siero Extremis in modo che Stark sia obbligato ad aiutarlo a rendere stabile il siero e salvare così Pepper.

Killian riesce a far credere ai servizi segreti americani che il Mandarino si trovi in Medio Oriente, portando James “Rhodey” Rhodes – ora chiamato Iron Patriot – in una trappola per rubare l’armatura. Stark riesce a fuggire e si riunisce con Rhodey; i due scoprono che Killian intende attaccare l’Air Force One per rapire il presidente Ellis. Stark riesce a salvare gran parte dei passeggeri ma non a impedire che Killian rapisca Ellis. Stark e Rhodes riescono a rintracciare Killian in una cisterna di petrolio in un cantiere navale, dove intende uccidere il presidente in diretta televisiva. Il vicepresidente, che ha una figlia disabile, diventerebbe così un presidente fantoccio agli ordini di Killian in modo da poter guarire la figlia con Extremis. Nella cisterna Stark va a salvare Pepper mentre Rhodes salva il presidente. Stark chiama in suo aiuto tutte le sue armature, controllate da J.A.R.V.I.S.. Rhodes riesce a salvare il presidente mentre Tony scopre che Pepper è sopravvissuta a Extremis. Prima che possa salvarla però la piattaforma su cui si trovano crolla e Pepper cade nel vuoto. Tony affronta Killian e riesce a rinchiuderlo in una delle sue armature, pronta all’autodistruzione, ma non riesce ad ucciderlo. Pepper, sopravvissuta alla caduta grazie a Extremis, va in aiuto di Tony e uccide Killian.

Dopo la battaglia Tony ordina a J.A.R.V.I.S. di distruggere tutte le armature, come segno di devozione verso Pepper, mentre il vicepresidente e Slattery vengono arrestati. Tony riesce poi a stabilizzare Extremis e a rimuoverlo dal corpo di Pepper, approfittando inoltre del siero per rimuovere la scheggia bloccata vicino al suo cuore. Tony si reca alla sua villa, distrutta, e butta in mare il reattore Arc.

Nella scena dopo i titoli di coda, Tony, sdraiato su un lettino, sveglia il dott. Bruce Banner, che si era addormentato ascoltando il suo racconto.

Regia di NShane Black

Con: Robert Downey Jr., Gwynet Paltrow e Ben Kingsley

Fonte: WIKIPEDIA