lunedì, Ottobre 25, 2021
Home > Marche > Prodotto interno lordo: nelle Marche più basso che nel resto d’Italia

Prodotto interno lordo: nelle Marche più basso che nel resto d’Italia

porto

Ancona  – Ciascun marchigiano produce circa 1.897 euro in meno all’anno rispetto all’italiano medio. Sono queste le cifre non proprio positive, fornite recentissimamente dal sito www.statistiche.regione.marche.it  che riguardano il 2017. Il reddito pro capite è stato di 26.597 contro i 28.494 della media nazionale. Il tasso di crescita è stato negativo dello 0,2%. Solo il Molise ha fatto peggio con un meno 0,4%. Il fatto che anche l’Umbria sia rimasta a crescita zero dimostra probabilmente che l’anno dopo il sisma del 2016 si è rilevato particolarmente difficile da un punto di vista economico per le regioni colpite. In Italia il tasso di crescita è stato dell’1,6% con punte del 2,7% in Lombardia. Il valore del PIL pro capite marchigiano pone la regione al centro della graduatoria crescente delle regioni italiane. Rispetto all’anno precedente il valore pro-capite è aumentato di +0,7% contro un aumento del +2,2% del valore pro-capite nazionale. Il PIL pro capite è l’indicatore generalmente utilizzato per esprimere il livello di ricchezza per abitante prodotto da un territorio in un determinato periodo, consentendo di operare confronti tra aree di dimensione demografica diversa. Nel 2017 le Marche, con un PIL pari a 40 milioni di euro hanno prodotto il 2,4% della ricchezza nazionale.

 

 

Roberto Guidotti

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright La-Notizia.net