martedì, Ottobre 19, 2021
Home > Abruzzo > Carabiniere abruzzese travolto e ucciso ad un posto di blocco a Bergamo

Carabiniere abruzzese travolto e ucciso ad un posto di blocco a Bergamo

chieti

Tragedia per l’Arma dei carabinieri. Un appuntato Nucleo radiomobile di Zogno, nato a Sulmona e padre di una ragazza che vive in Abruzzo, è stato travolto e ucciso ad un posto di blocco la scorsa notte da un’auto. I fatti si sono svolti a Terno d’Isola (Bergamo). L’uomo, 41 anni, è deceduto sul colpo dopo essere stato investito e trascinato sull’asfalto per decine di metri.

Il conducente del mezzo, da quanto è stato possibile apprendere, sarebbe stato trovato in stato di ebbrezza. Per lui sono scattate le manette con l’accusa di omicidio stradale. La vittima, Emanuele Anzini, era figlio di un padre carabiniere. Al momento dei fatti, era impegnato in una attività di controllo del territorio. A lanciare l’allarme un collega. Immediati i soccorsi. Gli operatori sanitari del 118, giunti sul posto, non hanno però potuto fare altro se non constatare il decesso del 41enne. La sua attività lavorativa era ritenuta “inappuntabile”.

Relativamente alla triste vicenda, arriva la nota di cordoglio del presidente Marsilio: “Ho appreso con profondo dolore la notizia del tragico episodio di Terno d’Isola, nel bergamasco, dove è rimasto ucciso l’appuntato dei Carabinieri del Nucleo radiomobile Emanuele Anzini, originario di Sulmona. In questa dolorosa circostanza desidero esprimere la mia solidale vicinanza all’Arma dei carabinieri e la commossa partecipazione ai familiari dell’appuntato Anzini”.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright La-Notizia.net