mercoledì, Dicembre 2, 2020
Home > Abruzzo > Pescara: “Forza Nuova” e “Ultima Legione” chiedono al Sindaco la chiusura del mercato etnico

Pescara: “Forza Nuova” e “Ultima Legione” chiedono al Sindaco la chiusura del mercato etnico

< img src="https://www.la-notizia.net/putin" alt="putin"
PESCARA – Le Segreterie dei movimenti politici Forza Nuova e Ultima Legione affidano alla stampa il seguente comunicato: 
“In  relazione alla chiusura del mercato etnico di Pescara, Forza Nuova e Ultima Legione, chiedono al Sindaco di Pescara, Carlo Masci, di realizzarla così come tanto propagandata, più volte annunciata e addirittura postao quale primo atto amministrativo della sua gestione. I giorni passano e sempre più abbiamo la sensazione che il Sindaco e le formazioni del centrodestra cittadino vogliano prendere tempo e rimandare la questione. Certamente, e non siamo gli unici a rimarcarlo, quanti oggi cavalcano la battaglia per la chiusura del mercatino, siano esse forze politiche (FdI-AN, F.I. Lega e UDC) o singoli personaggi politici, sono direttamente riconducibili a coloro che, promuovendo scelte scellerate risalenti addirittura alla prima giunta Pace, hanno creato il problema, portando e stabilizzando l’illegalità direttamente nel cuore della nostra città. Proprio in virtù di ciò, a ricordo della battaglia ventennale che FN ha condotto contro i vari insediamenti d’illegalità concessi agli extracomunitari nel cuore di Pescara, non siamo disposti a concedere a Carlo Masci e alla sua coalizione  di centrodestra (che tanto sventolano i vessilli della legalità, dell’ordine e della sicurezza), nessun ulteriore tempo e tentennamento”.
Italo Tieri   (Segretario prov.le di Pescara)                                                        
Francesco Elia De Petris   (Segretario reg.le Ultima Legione)
< img src="https://www.la-notizia.net/putin" alt="putin"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *