domenica, Ottobre 17, 2021
Home > Abruzzo > Pescara, al setaccio il complesso Ater “Ferro di Cavallo”: 5 persone denunciate, rinvenuti droga e soldi

Pescara, al setaccio il complesso Ater “Ferro di Cavallo”: 5 persone denunciate, rinvenuti droga e soldi

chieti

PESCARA – Ieri mattina mattina i Carabinieri della Compagnia di Pescara, assieme ai colleghi del Nucleo Investigativo, dei Carabinieri Cinofili, e dei  militari della Compagnia d’Intervento Operativo (CIO) del 6° Reggimento Carabinieri “Toscana” di Firenze, hanno condotto un massiccio servizio di controllo del territorio volto a contrastare il fenomeno dello spaccio di stupefacenti, dei furti di energia elettrica nonché delle occupazioni abusive degli appartamenti ATER. È stato passato a tappeto il complesso residenziale ubicato a “Rancitelli”, il c.d. “Ferro di Cavallo”. Nel corso dell’operazione, sono state identificate circa 50 persone, effettuate numerose perquisizioni domiciliari, controllato decine di veicoli.

Nel complesso, l’attività del robusto dispositivo, concepita e disposta dal Comando Provinciale, ha visto l’impiego di circa 40 militari, ed è stata sostenuta dal 5° Nucleo Elicotteri Carabinieri di Pescara che ha sorvolato l’intera area interessata durante le operazioni.

L’azione coordinata del Comando Provinciale ha voluto poi coinvolgere l’Enel e l’ATER. Motivo per cui hanno partecipato all’operazione 5 squadre dell’Enel e personale dell’ATER.

L’attività condotta ha prodotto i seguenti risultati:

  • denunciate 4 persone per furto di energia elettrica. Si è accertata, infatti, la presenza di by-pass per l’allaccio abusivo di corrente elettrica alla rete condominiale; altri 3 allacci abusivi sono stati riscontrati; pertanto sono stati staccati e rimossi 7 allacci abusivi;
  • denuncia per detenzione ai fini di spaccio di stupefacenti di una donna, D.P., 36enne di origine rumena, alla quale sono stati anche sequestrati 1.150,00 euro in contanti ritenuti provento dell’illecita attività di spaccio. A seguito  di  perquisizione  domiciliare,  la  donna  aveva  la

 

  • disponibilità del denaro in banconote di piccolo taglio, di 2 bilancini elettronici di precisione, ancora intrisi di polvere bianca, nonché di ritagli e materiale solitamente in uso per il confezionamento delle dosi; veniva rimosso e sequestrato il sistema di video sorveglianza perché abusivamente installato, costituito da 2 telecamere, una collocata sulla porta di ingresso e l’altra verso l’androne delle scale;
  • il cane Baghera del Nucleo Cinofili di Chieti ha poi rinvenuto tra le graminacee presenti all’altezza del civico 185, un involucro contenente 17 grammi di cocaina, di cui qualcuno si è disfatto all’arrivo dei carabinieri;
  • dal controllo degli alloggi in alcune scale del complesso, è emersa la presenza di tre famiglie che occupano abusivamente gli appartamenti; sono ancora in corso ulteriori accertamenti sulle altre unità abitative;
  • sequestro di un’autovettura poiché priva della copertura assicurativa.

 

Le operazioni di ieri rientrano nell’attività serrata di controllo che l’Arma sta svolgendo da più di un anno con continui servizi di prevenzione e repressione. Lo sforzo operativo è soprattutto rivolto alle occupazioni abusive di abitazioni ATER e in tal senso l’Arma è da lungo periodo impegnata. Si vuole ricordare il censimento al “treno” di via lago di Capestrano. L’attenzione è alta e costante. Non a caso gli sgomberi sono di molto aumentati e solo nel mese di agosto sono state sfrattate 10 famiglie. Una di esse occupava sine titulo l’abitazione da oltre 5 anni.

Sul fronte della polizia giudiziaria, l’Arma di Pescara ha effettuato oltre 80 arresti nel quartiere Rancitelli ed in quelli immediatamente adiacenti, per reati quali spaccio di stupefacenti, evasione dagli arresti domiciliari, esecuzione di ordini di carcerazione, possesso di armi.

Queste operazioni di controllo massiccio con impiego di robusti dispositivi continueranno. Esse costituiscono l’acme delle intense attività che comunque i reparti della caserma di Rancitelli svolgono con costanza e presenza attiva tutti i giorni, allorquando più pattuglie vigilano e presidiano il quartiere.

 

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright La-Notizia.net