mercoledì, Ottobre 20, 2021
Home > Marche > Marche, persi 3.500 abitanti in quattro mesi. I decessi doppiano le nascite

Marche, persi 3.500 abitanti in quattro mesi. I decessi doppiano le nascite

mosciano

Ancona – Secondo i primi dati Istat del 2109 l’Italia continua a diminuire nel numero dei residenti. Idem per le Marche. Nei primi quattro mesi dell’anno la popolazione italiana è scesa di 76.482 unità. Quella marchigiana di 3.479. Quindi il 4,5% del totale dei cittadini “spariti” appartengono alla nostra regione.

Ma vogliamo analizzare meglio le cifre per capire, in questo caso per le Marche, i motivi del calo, trend ormai che va avanti da diverso tempo. Studiando i dati che vanno dal 1° gennaio al 30 aprile 2019 emerge che si tratta un calo principalmente “naturale” e non legato a scelte di vita. Quindi pochi figli nati più che trasferimenti in altre regioni o all’estero. Il saldo naturale è negativo per 3.265. I nati sono stati 3.120 mentre i morti 6.385. Naturalmente ci sono state cancellazioni o trasferimenti dalle Marche per altri lidi: 14.129, che non sono pochi. E’anche vero, però che i nuovi iscritti sono stati 13.945 per un saldo negativo di soli 184 residenti. Dunque poche nascite rispetto ai decessi, più che una massiccia emigrazione unilaterale dalla regione.

Almeno le cifre di questi mesi dicono questo. Attualmente al 30 aprile le Marche contavano una popolazione di 1.521.792 residenti.

 

 

Roberto Guidotti

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright La-Notizia.net