domenica, Ottobre 25, 2020
Home > Marche > Comunanza, Slow Food Italia e Autogrill donano un negozio mobile ai produttori colpiti dal terremoto

Comunanza, Slow Food Italia e Autogrill donano un negozio mobile ai produttori colpiti dal terremoto

sisma

Slow Food Italia e Autogrill donano un furgone attrezzato per sostenere i produttori marchigiani colpiti dal terremoto del 2016

Riallacciare i nodi spezzati dal terremoto che nel 2016 ha colpito le aree appenniniche del Centro Italia, mettendo in ginocchio le attività produttive, rendendo difficili i collegamenti e con essi i rapporti economici, lo scambio di prodotti, ma anche le relazioni commerciali e sociali.  

Con questo spirito ieri mattina a Comunanza (Ap) è stato consegnato un negozio mobile e food truck frutto della campagna di raccolta fondi La Buona Strada, lanciata da Slow Food Italia nel luglio 2017. Al progetto ha aderito Autogrill che, grazie ai fondi raccolti con l’iniziativa Abbraccio Marche e donati a Slow Food Italia, ha reso possibile l’acquisto di un furgone attrezzato donato alla Cooperativa di Comunità dei Sibillini. 

Abbraccio Marche è il panino solidale creato con ingredienti locali tipici delle zone del Centro Italia, colpite dal terremoto, che Autogrill ha proposto in punti vendita selezionati su tutto il territorio nazionale da settembre a novembre 2018. I clienti acquistandolo hanno aderito alla raccolta fondi a cui Autogrill ha contribuito ulteriormente raddoppiando il valore della donazione. 
L’operazione rientra nell’ambito del piano di attività Afuture, il programma di sostenibilità del Gruppo Autogrill, declinato su tre aree strategiche, People, Product e Planet, che ha tra i suoi obiettivi anche lo sviluppo del territorio e la valorizzazione delle economie locali.

Slow Food, attraverso un protocollo condiviso, vigilerà sull’uso del food truck

Il negozio mobile sarà messo a disposizione dei produttori più attenti del territorio delle Marche, in particolare per le tre provincie di Ascoli Piceno, Fermo e Macerata colpite dal terremoto. Slow Food, attraverso un protocollo condiviso, vigilerà sull’uso del food truck, che sarà impiegato per il sostegno economico alle popolazioni colpite dal sisma del 2016 e per darne visibilità nei circuiti regionali e nazionali, come Terra Madre Salone del Gusto (dall’8 al 12 ottobre 2020), Slow Fish (maggio 2021) e Cheese (settembre 2021). «Voglio ringraziare Slow Food e Autogrill per la lodevole iniziativa intrapresa. La solidarietà è uno strumento che contribuisce a ridare fiducia alle popolazioni e alle imprese colpite dal sisma e questo truck darà visibilità ai nostri territori e alle nostre produzioni di qualità nei circuiti sia regionali che nazionali, un segno di tangibile vicinanza e concretezza, per creare occasioni commerciali importanti per i nostri produttori» dichiara Anna Casini, vicepresidente della Regione Marche.

«Con La Buona Strada abbiamo scelto la chiave della solidarietà per dare alla ricostruzione un connotato pratico e dai profondi risvolti sociali ed economici per i produttori e la popolazione delle Marche, andando oltre l’aspetto programmatico, amministrativo e burocratico dei grandi progetti in fieri a sostegno delle aree terremotate. Il furgone attrezzato rappresenta un sostegno immediato e concreto che però acquisisce una dignità profonda e un respiro universale perché ha consentito a tutti noi di contribuire anche solo con un piccolo gesto, facendoci sentire più vicini a chi è in difficoltà e, in fondo, persone migliori» sottolinea Silvia de Paulis, esponente del comitato esecutivo di Slow Food Italia. 

«Il furgone attrezzato sarà messo a disposizione di produttori di formaggi, carni e salumi, patate e oliva tenera ascolana e permetterà loro di uscire dall’isolamento commerciale nel quale si sono ritrovati dopo il sisma: un’occasione preziosissima per valorizzare il loro prodotto e farsi conoscere al di là dei loro confini» aggiunge Ugo Pazzi, presidente della Cooperativa di Comunità dei Sibillini, nata grazie all’impulso di Legacoop nazionale attraverso il bando Centro Italia Reload.

L’iniziativa di solidarietà lanciata da Autogrill fa parte della campagna di raccolta fondi avviata da Slow Food Italia La Buona Strada che in questi due anni ha consentito di donare un primo furgone attrezzato al consorzio Salaria di cui fanno parte 27 imprese del comparto agroalimentare, agrituristico ed escursionistico presenti nei Comuni di Cittareale, Amatrice, Accumoli, Posta, Borbona, Micigliano e S. Rufina. 

Nelle Marche la campagna La Buona Strada ha visto la collaborazione di Legacoop Marche e Slow Food Marche.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright La-Notizia.net

Redazione
Lucia Mosca è giornalista iscritta all'albo. Dal 1994, collabora regolarmente con riviste e quotidiani tra i quali Il Messaggero (dal 1994 al 1998 a Macerata, per la cultura , dal 1999 al 2002 a San Benedetto del Tronto, per la cronaca bianca, dal giugno 2005 al luglio 2007 ad Ancona per la cronaca nera e giudiziaria ), La Rucola, periodico maceratese di cronaca, cultura, satira (dal 1996 al 1998 a Macerata), Il Piceno, periodico della Provincia di Ascoli Piceno (2002 – 2003). Le esperienze più significative: dal dicembre del 2003 collabora con Il Resto del Carlino di Ascoli Piceno, testata per la quale si occupa di cronaca, politica, cultura, spettacolo, sanità, sindacale, inchieste, con servizi anche per il regionale. Il 5 gennaio 2005 conclude la propria esperienza di stagista (della durata di 6 mesi). Un mese dopo riprende la precedente collaborazione con Il Messaggero di Ascoli Piceno seguendo la politica locale, la cultura e la cronaca bianca con servizi anche per il regionale. Nel giugno 2005 si sposta su Ancona, dove si occupa per Il Messaggero di cronaca nera e giudiziaria. Dal 2006 collabora con La Stampa di Torino per la cronaca nazionale. Dal 3 agosto 2009 è direttore del quotidiano in edicola Il Giornale24ore, su Teramo e provincia. Il contratto ha la durata di poco meno di un anno per chiusura della testata. E’ stata direttore della sezione giornalistica di Tvp, canale 119 del digitale terrestre nell'anno 2015. Ora direttore della testata giornalistica www.la-notizia.net

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *